Home Cronaca FURTI E RAPINE, I CARABINIERI SCENDONO IN CAMPO CON UOMINI E MEZZI

FURTI E RAPINE, I CARABINIERI SCENDONO IN CAMPO CON UOMINI E MEZZI

FURTI E RAPINE, I CARABINIERI SCENDONO IN CAMPO CON UOMINI E MEZZI
0

Negli ultimi giorni la Compagnia Carabinieri di Martina Franca ha posto in essere una massiccia operazione di controllo del territorio che ha interessato anche le periferie del territorio.
L’attività ha avuto luogo anche nei comuni di San Giorgio Jonico, Grottaglie e Montemesola.
Il servizio, che ha visto impiegato un cospicuo numero di pattuglie, ha avuto la finalità di prevenire i fenomeni dei furti e delle rapine ai danni degli esercizi commerciali nella fascia oraria prossima alla chiusura, nonché quello di garantire un concreto controllo di persone e mezzi in transito sul territorio.
A supporto del dispositivo territoriale è stato impiegato anche un elicottero del 6° Nucleo Elicotteri di Bari che ha sorvolato la giurisdizione per diverse ore.
Il servizio di prevenzione ha portato risultati soddisfacenti sia in termini di prevenzione che di repressione.
In particolare, nei confronti di due soggetti è stato notificato un ordine di carcerazione con decreto di sospensione del medesimo, dovendo espiare periodi residui di pena relativi a reati commessi in passato.
Un uomo è stato denunciato in stato di libertà per aver manomesso il contatore dell’energia elettrica della propria abitazione in modo da eludere la contabilizzazione dei consumi, commettendo quindi il reato di furto di energia elettrica.
Un Sorvegliato Speciale di P.S. e due affidati in prova ai servizi sociali, sono stati trovati, in circostanze diverse, in compagnia di persone censurate. Tutti venivano deferiti all’Autorità Giudiziaria per violazione delle prescrizioni delle misure cui erano sottoposti.
Un giovane è stato denunciato perché sorpreso alla guida di un veicolo sottoposto a sequestro e per di più privo di patente di guida perché sospesa.
Un arrestato domiciliare è stato denunciato perché all’atto del controllo da parte dei Carabinieri è risultato essere in compagnia di altri individui estranei al nucleo famigliare, violando in tal modo le prescrizioni del provvedimento cautelare.
Un giovane è stato denunciato per porto di strumenti atti ad offendere perché colto in possesso di un coltello. Infine, nell’ambito dei controlli antidroga, poi, sono state segnalate quali assuntori di sostanze stupefacenti 6 persone, in quanto durante le operazioni di perquisizione sono state colte in possesso di modiche quantità di sostanza stupefacente.
Analoghi servizi saranno ripetuti nei giorni a seguire.