GINOSA: NUOVA DOMANDA BUONI SPESA ED EMPORIO SOLIDALE

Con Delibera di Giunta del 28 maggio 2020 sono stati approvati gli avvisi per la nuova richiesta del Buono Spesa, dell’accesso all’Emporio Solidale e per permettere agli operatori economici che avranno presentato apposita manifestazione d’interesse, di iscriversi agli elenchi pubblicati sul sito del Comune di Ginosa per l’accettazione dei ticket.

A partire dal giorno 4 giugno e sino al 15 giugno 2020 potranno fare richiesta del Buono Spesa i nuclei familiari o singoli cittadini residenti/domiciliati o senza fissa dimora presenti sul territorio comunale temporaneamente impossibilitati a soddisfare le primarie esigenze di vita a causa dello stato di emergenza sanitaria da diffusione del virus Covid-19.

La domanda potrà essere fatta compilando il modulo online presente sul sito www.ginosa.gov.it e  inviando il tutto all’indirizzo e-mail ginosa.andratuttobene@gmail.com.

Per ogni informazione sono attivi i seguenti numeri: 099.8290391, 099.8290393, 099.8290232, 099.8290233, 099.8290209, 099.8290216.

Al termine della procedura istruttoria verranno stilati appositi elenchi in base ai criteri definiti negli Avvisi. I cittadini beneficiari del Buono Spesa verranno contattati dall’ufficio Servizi Sociali e dall’equipe di contrasto alla povertà per la consegna degli stessi. Il buono spesa (una tantum) erogabile arriva a un massimo di 450 euro e varia in base ai componenti della famiglia anagrafica e alla presenza di minori. Esso è valido per il solo acquisto di generi alimentari e prodotti per l’igiene personale ed è spendibile negli esercizi commerciali di Ginosa e Marina di Ginosa aderenti all’iniziativa.

Per quanto riguarda l’accesso all’Emporio Solidale sarà possibile fare domanda a partire dal 4 giugno e in quattro fasce temporali che arrivano sino al 23 luglio 2020. Coloro i quali avranno accesso all’Emporio Solidale saranno contattati dagli operatori Caritas nel rispetto della privacy e delle attuali disposizioni governative emanate in ottemperanza  allo stato di emergenza sanitaria da diffusione del virus Covid-19.

“Con queste misure apriamo la seconda finestra temporale per la richiesta di buoni spesa – ha dichiarato l’Assessore alle Politiche Sociali Romana Lippolis – in base alle disponibilità economiche e per aiutare i soggetti più bisognosi ad affrontare gli effetti di questa drammatica emergenza sanitaria.

Alla luce della graduale ripresa dal punto di vista lavorativo, dello sblocco delle limitazioni imposte dal Governo e delle forme di sussidio messe in campo dallo stesso, i criteri per l’accesso ai buoni saranno più stringenti rispetto a quelli del primo avviso. E’ per questo motivo che abbiamo approvato in parallelo il progetto dell’Emporio Solidale, una sorta di piccolo market dedicato esclusivamente a famiglie o singoli individui in condizione di fragilità. Si tratterà di un presidio permanente pensato anche per coloro che saranno esclusi dall’accesso ai buoni.

Ad aprile sono state 648 le famiglie beneficiarie, 311 quelle che hanno ricevuto la spesa solidale a domicilio e 250 quelle che attualmente godono del servizio. Sono stati impiegati circa 195.000 euro. Circa 66.000 euro saranno ora utilizzati e lo stanziamento di ulteriori somme sarebbe già stato anticipato dalla Regione Puglia.

L’Amministrazione continua a rimanere accanto alle fasce più bisognose. L’avevamo detto sin dal principio: nessuno sarà lasciato solo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *