Home Sport GIOVE: “PRONTI PER UN EVENTUALE RIPESCAGGIO”

GIOVE: “PRONTI PER UN EVENTUALE RIPESCAGGIO”

GIOVE: “PRONTI PER UN EVENTUALE RIPESCAGGIO”
0

Lunga chiacchierata con il presidente Massimo Giove a 100 Sport Magazine. Il numero 1 ionico lascia aperta la strada anche al cosiddetto piano B, ossia quello del ripescaggio.
“Rassicuriamo i tifosi rossoblù che sono delusi come me per lo scivolone di domenica scorsa. E’ stata una partita presa sottotono, hanno meritato di vincere i giocatori del Francavilla, è un progetto di lunga portata. Il Picerno ha il campionato in tasca ma dobbiamo lottare fino alla fine dell’ultima giornata. Ripescaggio? E’ un tema che da alcune settimane si sta riproponendo. Ho parlato con i miei collaboratori per attivarsi qualora avessimo la possibilità, l’opportunità per il ripescaggio e noi risponderemo presente. A prescindere dobbiamo vincere i playoff e quindi invito i tifosi a sostenerci. Errori in campionato? Qualsiasi uomo commette degli errori. Nel momento cruciale del campionato, dopo Savoia, abbiamo perso dei giocatori, una serie di infortuni e sviste arbitrali, qualche gara sottotono. Purtroppo non sempre vince la squadra più forte, qualcosa a noi non è girata nel verso giusto. Ingresso di nuovi soci? Ho già fatto 2 volte questo tipo di esperienza. Credo che serva la gestione del calcio debba farlo da solo. Se, per il bene del Taranto, si dovesse affacciare un club di grandissimo spessore, con garanzie importanti, per fare un passo indietro. Cosa ho detto alla squadra? Domenica sera ero intrattabile, stamani ho convocato tutto lo staff tecnico in azienda, ho posto delle condizioni secche, ossia vincere i playoff. Preferirei giocare tutte e due le gare in casa. Se dovessimo ripetere la D ho già una idea, ma anche il piano legato della serie C dalla porta di servizio. L’analisi del campionato? Giacomarro ha fatto un campionato basandosi sul punto di forza della difesa, infatti ha subito pochi gol. Ha trovato ragazzi con foga agonistica, ha cambiato poco. Probabilmente con questa continuità ha trovato la giusta strada per vincere il campionato. Poi le gare vinte sul finale hanno fatto il resto. Sono rimasto male per via di alcune cattiverie, su alcuni siti. L’autolesionismo e la distruzione non serve a nulla. Prometto a tutti in maniera forte e competitiva che porterò forte il Taranto”.

Privacy Preference Center

      Necessary

      Advertising

      Analytics

      Other