Home Altro GIRO DI VITE SULLO SPACCIO A TARANTO, DUE ARRESTI E UNA DENUNCIA DELLA POLIZIA

GIRO DI VITE SULLO SPACCIO A TARANTO, DUE ARRESTI E UNA DENUNCIA DELLA POLIZIA

GIRO DI VITE SULLO SPACCIO A TARANTO, DUE ARRESTI E UNA DENUNCIA DELLA POLIZIA
0

I “falchi” della Squadra Mobile, impegnati al quartiere Tamburi in complessi ed articolati servizi di appostamento per individuare una  “piazza di spaccio”, hanno notato un giovane uscire  da un  condominio poco distante da quello messo sotto controllo.

Il ragazzo, accortosi  della loro presenza, ha mostrato palesemente segni di nervosismo, cercando nell’immediato di disfarsi di un  involucro che teneva nella mano destra. L’inusuale comportamento ha  insospettito i poliziotti, che lo hanno immediatamente fermato.

Il controllo personale non ha sortito nessun risultato, ma nel piccolo pacchetto abbandonato poco prima, i “falchi” hanno trovato, divisa in più involucri di cellophane,  quasi 20 grammi di eroina , la maggior parte ancora in pietra.

Il giovane, un pregiudicato di 28 anni originario e residente nella provincia di Matera, presumibilmente giunto nel capoluogo jonico per approvvigionarsi della sostanza stupefacente da spacciare nella sua zona,  è stato arrestato in flagranza di reato, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Gli stessi poliziotti, nella zona Borgo,  da qualche giorno avevano  posto sotto attenzione un altro giovane che la scorsa settimana, in un’altra operazione antidroga,  era stato visto incontrarsi con continuità con un suo coetaneo poi arrestato in flagranza di reato per spaccio.

Il sospettato,  un 28enne pregiudicato tarantino, è stato rintracciato poco distante dal suo domicilio in via Capotalgiata.

La prima perquisizione personale non ha avuto nessun risultato rilevante – sono una banconota da 20 euro nella tasca dei pantaloni –  mentre il successivo controllo effettuato presso il suo domicilio ha permesso di recuperare, nascosto in un soppalco della cucina due panetti di hashish, del peso  circa 200 grammi, avvolti in cellophane trasparente e nell’armadio posto nell’ingresso, un bilancino elettronico di precisione, perfettamente funzionante, ancora intriso della stessa sostanza  stupefacente rinvenuta.  Anche in questo caso , dopo il ritrovamento dell’hashish,  il 28enne è stato tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Infine in città vecchia, durante alcune perquisizioni domiciliari, volte al ritrovamento di sostanze stupefacenti, in casa di una 49 enne tarantina ,  sono state recuperate nel suo giardino due piante di marijuana una delle quali aveva superato già il metro e mezzo.