Home Sport GIRONI NUOVO SCHIACCIATORE DELLA PRISMA TARANTO

GIRONI NUOVO SCHIACCIATORE DELLA PRISMA TARANTO

GIRONI NUOVO SCHIACCIATORE DELLA PRISMA TARANTO
0

Colpo in prospettiva futura per la Prisma Taranto Volley che si assicura, per la stagione 2020/21, le prestazioni di Fabrizio Gironi. Giovane interessante, voluto fortemente dal coach Vincenzo Di Pinto, approda in rossoblù per mettere a disposizione le sue qualità tecniche: classe ’00, ha già avuto modo di disputare gli ultimi due campionati nella massima serie con la maglia di Milano.

Il nuovo schiacciatore della Prisma Taranto, 200 cm di altezza, è cresciuto nelle fila del Segrate, dove è stato eletto MVP dello Scudetto under 18. Subito l’opportunità per l’atleta di Vimercate di calcare palcoscenici importanti come quello della Superlega, nelle fila dell’Allianz Milano: nella sua prima esperienza importante, in A1, riesce a mettere in mostra le sue potenzialità.

Adesso, con Taranto, vuole continuare il suo percorso di crescita, con l’ambizione di spiccare il volo: «Mi è piaciuta molto la trasparenza del progetto. Si sta creando una squadra ambiziosa e che punta a fare bene nella prossima stagione: per me la piazza di Taranto rappresenterà uno scoglio importante per la mia crescita personale. La serietà e la programmazione della società mi ha colpito subito: è stato uno degli aspetti che mi ha convinto a sposare questa nuova esperienza». Lo schiacciatore classe 2000 arriva in un gruppo composto da diversi giocatori importanti: «Sarà uno stimolo in più poter giocare con dei grandissimi campioni. Rappresenteranno, sicuramente, il valore aggiunto di questa squadra. Conosco bene Almetti, avendoci già giocato insieme nell’ultima stagione a Milano: non vedo l’ora di presentarmi ai miei nuovi compagni di squadra. So di trovarmi in una piazza importante e che, nella sua storia, ha disputato diversi campionati di Serie A1. Ho parlato anche con Paolo Cozzi che, qualche anno fa, militò a Taranto: mi ha parlato benissimo della città, della tifoseria e mi ha raccontato la storia della società. Adesso ho la mia chance a disposizione e voglio sfruttarla a pieno».