GLI INCASSI DEL PARCO ARCHEOLOGICO DI MANDURIA ALLE VITTIME DEL SISMA

Dal Parco Archeologico di Manduria al Cuore d’Italia. L’incasso delle visite guidate del Parco Archeologico di Manduria dal 24 al 28 agosto sarà devoluto alle popolazioni colpite dal terremoto.
“Seguiamo con grande apprensione il succedersi degli eventi che stanno sconvolgendo le aree colpite dal sisma. Sentiamo il dovere di aderire alle iniziative spontanee nate in poche ore in Italia e rilanciamo chiamando a raccolta tutti gli operatori attivi a Manduria, comunità ospitale e laboriosa, angolo di Puglia e Salento amato per il suo mare, conosciuto per il vino Primitivo, da scoprire per il suo straordinario patrimonio culturale, e che ora può offrire, unito, un piccolo contributo per diffondere i valori di solidarietà e condivisione propri di chi ama l’arte, l’archeologia, il paesaggio, la bellezza, il viaggio”. Così Giovanni COLONNA, presidente di Confguide Taranto e Brindisi – l’associazione di categoria delle guide turistiche di Confcommercio –, esprime il pensiero e la volontà dei professionisti impegnati nelle attività di accoglienza e visite guidate al Parco Archeologico delle Mura Messapiche di Manduria. Un impegno che li vede particolarmente attivi dal 21 giugno, primo giorno d’estate, grazie all’ accordo tra l’Amministrazione comunale di Manduria presieduta dal sindaco Roberto MASSAFRA, con gli Assessorati alla Cultura e allo Sviluppo Economico, retti rispettivamente dagli assessori Cosimo LARICCIA e Amleto DELLA ROCCA, e Confcommercio Taranto guidata dal presidente Leonardo GIANGRANDE.

Proprio a ferragosto era stato raggiunto il risultato dei 500 turisti che hanno visitato il Parco durante i pomeriggi estivi. Ora, in questo lungo fine settimana, le visite guidate diventano occasione e strumento per riflettere sulla bellezza di un’Italia tanto meravigliosa, quanto fragile e, soprattutto, per accogliere l’invito a “restare uniti”.
“Con questo piccolo contributo, frutto del lavoro quotidiano che abbiamo la fortuna di svolgere a stretto contatto con la bellezza, l’identità e le passioni di un territorio e della sua comunità, consegniamo simbolicamente tutta la fiducia e la speranza dei residenti e dei turisti che sceglieranno il Parco Archeologico di Manduria, ben sapendo che il terremoto ha scosso il suolo così come le anime degli italiani e di fronte a tanto orrore non restiamo a guardare” – dichiarano Luca ADAMO e Angela GRECO, guide turistiche e dirigenti di Confguide Taranto.

Per esprimere vicinanza e solidarietà basterà partecipare alle visite guidate del Parco che si svolgono tutti i pomeriggi con partenze programmate alle ore 17.00, 18.00 e 19.00, senza obbligo di prenotazione, presentandosi pochi minuti prima di ogni partenza presso il cancello di Piazza Scegnu.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *