GROTTAGLIE. EMERGENZA CORONAVIRUS, IN ALLESTIMENTO AREA TAMPONI PER I GROTTAGLIESI CHE HANNO LAVORATO NELL’AZIENDA AGRICOLA DI POLIGNANO A MARE

Il Sindaco D’Alò: situazione sotto controllo ma chi ha prestato attività lavorativa negli ultimi 14 giorni, resti a casa e attenda di effettuare il tampone.

Nel pomeriggio la Protezione civile locale ha convocato e tenuto una riunione organizzativa nella quale, insieme al Dipartimento di Prevenzione locale, Servizio Emergenza Radio, Croce Rossa e tutti i referenti del Centro Operativo comunale, ha predisposto tutti gli interventi utili per allestire l’area tamponi presso il Campus Campitelli di Grottaglie. “Ho espressamente richiesto di effettuare a tutti i 300 nostri concittadini che hanno prestato attività lavorativa negli ultimi 14 giorni presso l’azienda agricola SOP di Polignano a Mare, tampone naso faringeo anche se asintomatici. Già da domani mattina si predisporranno tutte le operazioni e domenica mattina dalle ore 8.30 alle ore 19:30 verranno effettuati i tamponi.”

I dipendenti dell’azienda SOP sono stati tamponati per tre quarti. Ogni positivo è stato già individuato per provenienza di Comune e domicilio, e quindi affidati e suddivisi per ogni responsabile di igiene pubblica o assistente sanitario locale per l’opportuna sorveglianza sanitaria. A loro si aggiungono tutti i dipendenti che hanno avuto contatti stretti e per i quali il Dipartimento da ieri sera sta effettuando attività di contact tracing.

Non dobbiamo allarmarci ma bisogna essere molto cauti. Stiamo lavorando in stretta sinergia con ASL e Regione per identificare i contatti, isolarli e interrompere tempestivamente la catena del contagio. Ma abbiamo bisogno della collaborazione di tutti e di un grande e diffuso senso di responsabilità. Esorto tutti i cittadini che hanno avuto contatti con i positivi o che hanno prestato attività lavorativa all’interno dell’azienda agricola di restare in casa ed attendere l’esito del tampone.

A livello precauzionale e con il fine di prevenire il possibile circolo di contagi questa sera ho emesso un’ordinanza sindacale nella quale vengono bloccate o limitate alcune attività sino al 14 settembre. Si tratta di adottare tutte le precauzioni utili sino a quando la situazione non sarà chiara, in modo da tutelare tutta la cittadinanza.

Con effetto immediato e sino alle ore 23:30 di lunedì 14.09.2020:

1. la chiusura precauzionale di tutte le attività sportive e ludiche sul territorio del Comune di Grottaglie, svolte sia al chiuso che all’aperto, compresi i Centri Estivi;
2. ai gestori delle strutture sociosanitarie, dei servizi educativi per l’infanzia e comunità alloggio, presenti sul territorio, di consentire l’ingresso alle strutture ai soli fruitori del servizio con scrupolose misure di contingentamento ed in ossequio alle vigenti disposizioni nazionali e regionali;
3. la sospensione del mercato settimanale per la giornata di domani, giovedì 10.09.2020;
4. la sospensione, di concerto con gli organizzatori, di tutti gli eventi e gli spettacoli in programma sul territorio del Comune di Grottaglie, svolti sia al chiuso che all’aperto;
5. il contingentamento degli ingressi delle Piazze Mercato di Via Delle Torri e di Via Santa Maria in Campitelli, alle quali potranno accedere un massimo di n° 30 persone per volta;
6. l’utilizzo obbligatorio delle mascherine oltre che nei luoghi chiusi aperti al pubblico, anche nei luoghi all’aperto di maggior afflusso di persone come ad esempio Piazza Principe di Piemonte, Viale Matteotti, Piazza Regina Margherita, Piazza Rossano e tutti i Parchi e le Ville pubbliche, fermo restando il divieto di assembramento;
7. la chiusura alle ore 00:30 di tutte le attività di somministrazione di alimenti e bevande.

Si invitano tutte le persone che si trovano sul territorio comunale:
• ad attenersi alle raccomandazioni del Ministero della Salute e alle Ordinanze della Regione Puglia;

Si raccomanda:
• ai lavoratori e alle lavoratrici residenti sul territorio di Grottaglie, che hanno svolto attività lavorativa presso la citata azienda, di rimanere in casa sino all’esito del tampone;
• in via precauzionale, di evitare, per quanto possibile, di frequentare luoghi pubblici o privati con alta concentrazione di persone, di evitare gli assembramenti e di rispettare le norme igienico sanitarie.

Tutti i cittadini sottoposti a regime di isolamento fiduciario e/o quarantena che dovessero aver bisogno del ritiro spesa e farmaci (e o ricette) a domicilio ricordiamo che è sempre attivo il servizio di Pronto Farmaco e Pronto Spesa della Croce Rossa Italiana contattando il numero di telefono 3760093814 dalle 17 alle 19,30 dal lunedì al venerdì. Per il pagamento della spesa e dei medicinali ora è possibile anche pagare con carta di credito o bancomat perché i volontari della Croce Rossa sono dotati di POS SumUp.
Per le famiglie in difficoltà economiche invece resta attivo il servizio di richiesta aiuto alimentare attivo al numero 0995620439 dal lunedì al venerdì dalle 16 alle 19.

LA SITUAZIONE IN PROVINCIA
Alcuni post dei primi cittadini della provincia sui nuovi casi da Covid 19.
FAGGIANO, ANTONIO CARDEA Cari cittadini, mi è stato comunicato che una cittadina domiciliata a Faggiano, già sottoposta a provvedimento di “quarantena” preventiva, è risultata positiva al Covid 19.
Come primo atto, rendo noto che tutti i suoi congiunti sono stati individuati e sottoposti in isolamento fiduciario, in attesa di misure consequenziali. Cari cittadini, in tutto questo periodo ho temuto che ciò si potesse verificare anche nella nostra piccola comunità. Preso atto di quanto accaduto, mi rivolgo a tutti voi genitori, ragazze e ragazzi, affinchè siano rispettate, con estrema prudenza, tutte le disposizioni che il caso richiede. Confido che questo mio accorato appello sia quanto più efficacemente fatto proprio da tutti.

MARTINA FRANCA, FRANCO ANCONA “Dopo un lungo periodo in cui le comunicazioni dell’autorità sanitaria per il tramite della Prefettura non rivelavano numeri significativi di contagi nella nostra città, dall’ultimo report ricevuto risultano, ad oggi, 17 persone in isolamento fiduciario e 6 positive al covid 19. Siamo informati che il Dipartimento di prevenzione della Asl sta effettuando delle ricerche per identificare eventuali nostri concittadini che sono stati a contatto con il focolaio di Polignano a Mare. Raccomando di attenersi a tutte le prescrizioni anticovid e soprattutto ad utilizzare la mascherine in tutte quelle situazioni in cui non è possibile mantenere il distanziamento. Dobbiamo, tutti, pretendere che chi ci avvicina indossi la mascherina per la sicurezza di ciascuno di noi”.

PALAGIANO, DOMIZIANO LASIGNA “Voglio aggiornarvi sugli ultimi dati covid-19 giunti a in questi giorni. Palagiano conta ad oggi 4 casi positivi di cui uno ha già completato il percorso di guarigione e siamo in attesa dei risultati del secondo tampone di riscontro. Tuttavia, oltre i 4 casi positivi già comunicati dalla Prefettura, aspettavo con ansia gli esiti degli ulteriori tamponi eseguiti in queste ultime ore. Questa mattina mi hanno comunicato gli esiti e sono negativi. Perciò restano in 4 positivi ai quali auguriamo pronta guarigione. Stanno bene, sono asintomatici e monitorati dagli organi sanitari. A noi resta il compito di continuare a rispettare le regole sociali del distanziamento e dell’uso della mascherina con il lavaggio frequente delle mani. Possiamo e dobbiamo fare questo nel rispetto della nostra stessa comunità e dei nostri concittadini”.

MONTEMESOLA: VITO PUNZI “Sono sindaco uscente di Montemesola, ma Montemesola è il mio paese e, dopo aver attraversato i tre mesi di lockdown al fianco dei miei cittadini, non posso rimanere indifferente di fronte alle loro tante richieste di supporto e informazioni. Siamo tutti preoccupati per la situazione dei contagi e mi sono sentito in dovere di continuare ad informare i miei concittadini condividendo le notizie che sono in mio possesso. Per quanto mi è dato di sapere, la situazione si è evoluta rispetto a ieri e, alla persona già segnalata, se ne sono aggiunte altre due dello stesso nucleo familiare risultate positive al tampone. La Asl resta vigile e attenta e sta ricostruendo la rete delle persone venute in contatto con questi nostri concittadini e procederà in tempi brevissimi all’esecuzione dei tamponi laddove necessario. Auguriamo una pronta guarigione alle persone colpite dal covid-19. Evitiamo inutili allarmismi e cacce alle streghe, piuttosto adottiamo i comportamenti responsabili ampiamente diffusi dal Ministero della Salute, dalla Protezione Civile e da tutti gli organi di informazione. Mascherine e distanziamento prima di tutto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *