ILVA, OGGI SCIOPERO DI 24 ORE, PRESIDI DINANZI ALLE PORTINERIE (LE FOTO)

La Santa Rita Taranto affrontava Murgia Basket Santeramo (terza forza del campionato) con il doppio difficile obiettivo di vincere la partita per mantenere il quarto posto e ribaltare il -19 subito all’andata.In una bella cornice di pubblico (circa 800 spettatori), i ragazzi di coach Stefano Mineo sono scesi in campo carichi e determinati. La grande concretezza in attacco con pochissimi errori ed il lavoro duro in difesa per arginare la coppia americana Neal e Barber di Santeramo, permettevano ai tarantini di scavare minuto dopo minuto un grande margine di vantaggio.Dopo la terza sirena il vantaggio di Taranto era di 30 punti. Nell’ultimo quarto i santeramani scendevano in campo con il solo scopo di ridurre il gap del punteggio e per questo motivo aumentavano l’intensità difensiva e la cattiveria sportiva. A farne le spese il nostro capitano Arcangelo Sarli che doveva uscire dopo aver ricevuto una gomitata all’occhio destro.Emozionanti gli ultimi secondi, Santeramo riusciva a portarsi a -18, ma ad 1 secondo dalla fine un grandissimo Daniele Fanelli riusciva a conquistare due tiri liberi che con freddezza realizzava portando il margine a +20 (77-57 risultato finale) e ribaltando in questo modo la differenza canestri a nostro favore.Una bellissima prova di squadra supportata dalla regia dei coach Mineo e Menga. Sugli scudi Jordan Kappen (25 punti + 13 rimbalzi), Daniele Fanelli (18 punti), capitan Arcangelo Sarli (10 punti), Andrea Cobianchi (12 punti) oltre alle solide prove in attacco e difesa di Salerno, Urso e De Leonardis

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *