ILVA, USB: “NUOVO SCIOPERO CONTRO PRECARIETA’”

Nell’uovo di Pasqua gli allievi nazionali del Martina trovano 3 punti e il primato in graduatoria. Il 3-0 contro l’Ischia, altra capolista fino al recupero del turno numero 19 di campionato. Il successo permette ai biancazzurri, a 4 giornate dalla fine, di guardare tutti dall’alto con ancora lo scontro diretto contro la Juve Stabia da disputare (le vespe dovranno affrontare anche l’Ischia). Una gara ben giocata da parte del Martina e interpretata nella maniera migliore. Il vantaggio giunge al decimo del primo tempo grazie a Felicetti che a tu per tu col portiere avversario riesce di destro a mettere nell’angolino basso alla sinistra dell’estremo difensore di casa. Il vantaggio viene rafforzato dalle conclusioni di Verdicchio e Diana che mettono in apprensione l’intera retroguardia dell’Ischia, costretta a capitolare a metà ripresa. Al quindicesimo azione stile sci da parte di Diana che supera tutti in slalom, compreso il portiere di casa e insacca il raddoppio facendo esplodere di entusiasmo tutti coloro che avevano seguito la formazione martinese in trasferta, panchina compresa. Ma il gol della sicurezza è firmato Santoro: assist di Iezzi col cross dalla destra che vede di testa l’avanti martinese gonfiare la rete e rendere ancor più concreto il primo posto in classifica. Sul finale ancora occasioni per De Iudicibus e Palmisano che potrebbero chiudere col poker. Da segnalare, in chiusura di gara, l’occasione capitata sui piedi di Cardone, ma Minichini è reattivo a deviare il pallone in corner. La gioia per il successo è tutta nelle parole di Alfredo Paradisi. “Abbiamo dimostrato di saperci comportare in maniera ottimale nei momenti in cui affrontiamo le squadre di vertice, disputando un match di personalità, esaltandoci anche fuori dalle mura amiche e imporre il nostro gioco sul campo ospite al cospetto di una squadra che aveva perso all’andata con noi e poi non più. Sono contento della prestazione, al di la del punteggio. Sicuramente i numeri dicono che siamo in testa ma è la crescita esponenziale del gruppo che è quello che conta. Lo stiamo dimostrando in queste gare e dovremo farlo nelle 5 finali che ci aspettano d’ora in avanti”. Felicissimo del primato anche Piergiuseppe Sapio, responsabile del settore giovanile martinese. “Sono davvero soddisfatto di aver vinto con cuore, carattere, sacrificio, umiltà. Tutte caratteristiche che ci hanno portato al primo posto in classifica. Questi ragazzi hanno davvero disputato una gara fantastica e hanno saputo concentrarsi a dovere nonostante fosse una gara delicata visto alla vigilia della pausa pasquale. Altra soddisfazione i complimenti degli addetti ai lavori che hanno chiesto indicazioni a tanti ragazzi della nostra rosa: ciò significa che la nostra passione, assieme allo staff al completo, da Scialpi a Raho, passando per Settembrini, Marras, Marino, sta funzionando a dovere. Ringrazio tutti e faccio anche un in bocca al lupo a Diana e Iezzi che saranno impegnati nel torneo Internazionale Zini di Bologna, il primo, e il Torneo Maggioni Righi di Torino, il secondo, con la Pro Vercelli. A questi si aggiungono i risultati dello stesso Diana e Cardamone in Nazionale, Verdicchio che ha sostenuto degli allenamenti con Verona, Chievo, Ternana. Continuiamo, comunque, a rimanere tutti con i piedi per terra come squadra e anche come singoli, potendo contare su un gruppo dai grandi valori che vuol arrivare fino alla fine della stagione protagonista”.

TABELLINO

ISCHIA  – MARTINA FRANCA 0-3

MARCATORI: 15′ pt Felicetti, 15′ st Diana, 20′ st Santoro

ISCHIA: Pezzella, Gaglione, Panico, Cardone, Rinaldi, Vitiello, Catavere, Vecchione, Coratella, Marigliano. Vanacore. A disp. D’Amato, Perna, Sivero, Esposito, Buonocore, Guadagno, Moreno, Vatiero, Mancini. All Fusaro.

MARTINA FRANCA: Minichini, Mazza, Iezzi, Oliva, Cardamone, Esposito, Guida, Canale, Felicetti, Verdicchio, Diana. A disp Mazzella, De Fazio, Buonocore, Zantonini, Santoro, De Fazio, D’Aniello, Palmisano. De Iudicibus. All Paradisi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *