INSEGUITI E ARRESTATI DALLA POLIZIA DOPO LA RAPINA NEL BAR

Un nome su tutti: Roland Dyens. Considerato come uno dei “Migliori Chitarristi Viventi” in tutti gli stili da parte della rivista Guitarist, sarà tra gli ospiti d’eccezione (mercoledì 13 luglio) del Festival Internazionale della Chitarra- Città di Mottola. L’artista francese è il più alto classificato nella Top 100 delle più originali opere incise per chitarra da compositori viventi, in tutto il mondo. E sarà solo uno dei tanti ospiti che si alterneranno in questa XXIV edizione, in programma a Mottola dal 9 al 17 luglio. Direttamente dal Brasile arriverà invece Celso Machado (sabato 16), chitarrista percussionista, vocalist, polistrumentista e compositore. E poi tante altre sorprese.

“Sono davvero molto orgoglioso del programma di questa edizione- commenta il direttore artistico, il Maestro Michele Libraro- i concerti saranno tantissimi, tutti gratuiti e pensati per un pubblico diverso. Senza dimenticare i concorsi abbinati al Festival. L’anno scorso il primo premio del Concorso Internazionale di Esecuzione Musicale per Chitarra è andato ad un giovane arrivato a Mottola appositamente dalla Danimarca, mentre ad aggiudicarsi il XXI Concorso Internazionale Giovani Chitarristi è stata una ragazza napoletana. Insomma, questo Festival è davvero una vetrina e un punto di incontro tra artisti, pubblico e giovani musicisti. Tante già le adesioni di quest’anno ai due concorsi, con premi offerti da Comune di Mottola e Lions Club Massafra- Mottola Le Cripte che patrocinano il Festival insieme a Regione Puglia e “Corde” Rete di festival. Inoltre, è nata una linea di chitarre che porterà il nome Mottola Guitars, diventando un vero e proprio brand”.

Alla conferenza stampa presente anche il sindaco di Mottola, Luigi Pinto. “Questa manifestazione è davvero un vanto per la nostra comunità- ha detto- ed è indubbiamente un fiore all’occhiello di tutta la programmazione regionale”. “Questo evento- ha sottolineato l’assessore alla cultura Annamaria Notaristefano- racchiude anche un valore turistico ma anche formativo, dal momento che coniuga spettacolo e master classes”.

“Come Salvatore Russo Trio – ha spiegato in conferenza stampa il leader della formazione che sarà presente alla serata inaugurale del Festival (sabato 9 luglio)- abbiamo in serbo un vero e proprio viaggio nel gypsy jazz, la cui particolarità sta nell’accostare gli accordi del jazz alle melodie gitane, creando una musica allegra, conosciuta anche come manouche. Questo repertorio abbraccia il jazz di Duke Ellington, il valzer musette francese, il flamenco e il gypsy”.

Ma con “Serenate”, percorso itinerante nel centro storico di Mottola (in programma sabato 9 luglio alle 20.30), sarà possibile apprezzare tantissimi generi musicali. Oltre Salvatore Russo Trio, saranno presenti anche Fausto Cigliano (canzone napoletana), Tamburellisti di Torrepaduli (taranta e pizzica), Giovanni Seneca Trio- Ecanes (world Mediterraneo), Duo Deiana De Leonardis (classica), One Shot 80 (pop rock, dance anni ’80), Maurizio Di Fulvio Trio (latin jazz), Terra di Voci (sudamericano), ArmoniEnsemble Guitar Trio (armonie all’Opera), Tutta N’Ata Storia (omaggio a Pino Daniele).

Mercoledì 13 luglio alle 20.30 la Chiesa Santissima Immacolata si trasforma in palcoscenico per il Duo Aonzo- Margaritella con musiche di Niccolò Paganini, Celso Machado, Astor Piazzolla, Jonathan Jensen e molto altro. A seguire, alle 21.30 arriva Roland Dyens, classico nelle dita e jazzista nella mente, interprete, compositore e arrangiatore francese, insignito della “Chitarra d’Oro 2006” dalla Presidenza dell’Alessandria International Competition.

Venerdì 15 luglio alle 20.30 la Chiesa Cristiana Evangelica Battista di Mottola ospita la chitarra di Fabio Montomoli con un repertorio che spazia dalle sue composizioni (come “Duerme mi niña”) a lavori di Joaquin Turina e Mauro Giuliani. A seguire, alle 21.30 spazio al Guitar Duo con le chitarre di Piero Viti e Nello Alessi. Napoli e la Sicilia, con le loro suggestioni musicali, sono il punto di partenza della ricerca musicale del duo, che spazia sui capolavori del repertorio per due chitarre, fin oltre i suoi confini; dai Beatles ai “classici” della canzone d’autore italiana, rivissuti in inediti ed emozionanti arrangiamenti.

Sabato 16 luglio alle 18 il Liceo Scientifico Einstein ospita il Concerto dell’Orchestra Giovanile di Chitarre “Chitarreinsieme” con Direttore Lucia Pizzutel. Alle 20.30 il Duo bandoneon e chitarra “El Tango” regalerà un’atmosfera unica, eseguendo- giusto per fare qualche esempio- brani come Libertango, Volver, La Cumparsita. Alle 21.30 arriva Celso Machado (chitarra e voce), considerato uno dei più versatili ed emozionanti musicisti/compositori di musica brasiliana contemporanea.

Domenica 17 luglio alle 19 concerto dei finalisti del 22° Concorso Internazionale di Esecuzione Musicale per Chitarra con la consegna di numerosi riconoscimenti. Previsto anche il premio al vincitore del Concorso Internazionale “Giovani Chitarristi”.

Infine, nei giorni 16 e 17 luglio il Liceo Scientifico Albert Einstein di Mottola ospita la XI Mostra Biennale di Liuteria per Chitarra. Orari 10-12.30 e 17-20.

Info organizzatori: Associazione Accademia della Chitarra 346. 2264572 e www.mottolafestival.com.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *