INTERVENTI DI CATARATTA, ABBATTUTI I TEMPI D’ATTESA

Miglioramenti della Struttura di Oftalmologia dell’Ospedale Moscati
La Struttura Complessa di Oftalmologia del Presidio Ospedaliero Centrale dell’ASL Taranto, attiva presso lo Stabilimento “San Giuseppe Moscati”, diretta dal Dr. Giuseppe Addabbo, ha fatto registrare negli ultimi anni notevoli miglioramenti dal punto di vista dell’efficacia del servizio offerto.
La Struttura ha nove posti letto, e svolge attività di reparto, attività parachirurgica e chirurgica (interventi sugli annessi oculari, sulla cornea, sul segmento anteriore, sul segmento posteriore e altri interventi sul bulbo; particolarmente rilevanti e numerosi sono gli interventi di chirurgia vitreoretinica del distacco di retina e della macula), trapianti di cornea, attività di day service (interventi sul cristallino con o senza vitrectomia, con particolar riferimento agli interventi di cataratta, interventi sulle strutture extraoculari eccetto l’orbita, interventi sulla retina), attività diagnostica, attività ambulatoriale, attività di pronto soccorso h24.
Per comprendere la portata del miglioramento, è utile considerare come indicatore i dati sul numero di interventi chirurgici, compresi quelli per cataratta effettuati in day service, effettuati presso la struttura. Negli anni precedenti alla gestione Rossi, il numero di interventi non superava i 2.000 all’anno. Nel 2015, primo anno dell’insediamento dell’attuale Direttore Generale, il numero di interventi ha toccato quota 2.300. Nel 2017 sono stati superati i 2.500 e, nel 2018, per la prima volta, secondo la proiezione basata sugli interventi effettuati fino ad ora, saranno sarà nettamente superato il numero di 3.000 (oltre il doppio rispetto a sei anni prima).
Si registra, inoltre, una decisa riduzione dei tempi di attesa. In particolare, la lista d’attesa per intervento di cataratta, al 31 maggio 2017 era di 18 mesi; oggi, grazie al progetto realizzato dalla Direzione Aziendale per l’abbattimento della stessa, risulta di 70 giorni, con una riduzione pari a quasi il 90%.
La ridefinizione in senso migliorativo dell’area oftalmologica dell’ASL Taranto non è, tuttavia, conclusa. Attualmente, si sta lavorando alla rimodulazione dell’attività assistenziale oculistica del territorio puntando, oltreché alla riduzione delle liste in periferia, al miglioramento dei margini di sicurezza e di qualità dell’assistenza chirurgica centralizzandola, delocalizzando invece le attività ambulatoriali ad essa connesse.
Soddisfatto il Direttore Generale dell’ASL Taranto, Avv. Stefano Rossi: “Il miglioramento dei risultati dell’Oftalmologia non è casuale, ma è il frutto dell’impegno costante, sia degli operatori del Reparto, ai quali va il mio plauso e ringraziamento, sia della direzione aziendale, che ininterrottamente è alla ricerca di nuove e valide soluzioni per offrire al cittadino un servizio sempre più efficace, più efficiente, più adeguato alle sue esigenze”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *