LA GUARDIA DI FINANZA SCOPRE 11 LAVORATORI “IN NERO”

Militari del Gruppo di Taranto, nell’ambito di un dispositivo programmato dal Comando Provinciale finalizzato al sistematico controllo economico del territorio, hanno eseguito un intervento presso un ristorante / pizzeria con sede a Palagianello.

L’operazione di servizio ha consentito di accertare che tutto il personale intento a svolgere la propria attivita’ lavorativa, complessivamente 11 persone, è risultato privo di qualsiasi regolarizzazione formale del rapporto di impiego, sia sotto il profilo contributivo che assicurativo. Circostanza questa che, oltre a costituire illecito amministrativo, non assicura ai lavoratori alcuna forma di tutela.

Nei confronti del predetto esercizio commerciale è stata pertanto avanzata apposita segnalazione all’Ispettorato Territoriale del Lavoro di Taranto finalizzata all’adozione del provvedimento di sospensione dell’attività d’impresa, ai sensi della vigente normativa sul lavoro, atteso il cospicuo numero di lavoratori “in nero” individuati all’atto dell’accesso ispettivo.

Per tale violazione è prevista l’applicazione della “maxisanzione”, da un minimo di 1.500 euro a un massimo di 9.000 euro, per ogni lavoratore “in nero” individuato, che sarà irrogata dal prefato Ispettorato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *