Home Politica LA PROPOSTA: AREA SOSTA CAMPER, GESTIONE ALL’AMAT

LA PROPOSTA: AREA SOSTA CAMPER, GESTIONE ALL’AMAT

LA PROPOSTA: AREA SOSTA CAMPER, GESTIONE ALL’AMAT
0

“La delibera approvata dalla Giunta non va bene. In quanto prevede un affidamento ad un privato della gestione dell’area di sosta. – dichiara il Consigliere di Taranto Democratica Alfredo Spalluto – Al contrario, il modo più efficace per la riapertura dell’area è di affidare la gestione all’Amat così come avviene per le aree di sosta delle automobili. Infatti un privato non rientrerebbe nei costi a meno di snaturarne le destinazione.”
La proposta è scaturita da un confronto con le associazioni dei camperisti che su Taranto vivono ormai da tempo la mortificazione di vedere l’area interdetta o utilizzata impropriamente.
Al contrario l’Amat presieduta dal Dott. Poggi ha acquisito esperienza nella gestione delle aree di sosta per le automobili e potrebbe facilmente occuparsi di questa che è un’area di sosta per i camper. Naturalmente potrebbe avvalersi della collaborazione delle associazioni di camperisti tarantini ovviamente a titolo gratuito.
Infatti se si persistesse nell’idea di un bando che, tra l’altro, si è già tentata inutilmente, andrebbe sicuramente a vuoto in quanto l’investimento non è redditizio. A meno di snaturare le finalità del turismo itinerante. Cosa anche questa vissuta, male, con la passata amministrazione che consentì l’apertura di un ristorante con tragiche conseguenze.
“A Maggio scorso sollecitai con una mozione in Consiglio Comunale la riapertura dell’area di sosta per i camper.
Successivamente l’argomento è stato oggetto di discussione in sede di commissione Servizi da me Presieduta.
In Commissione chiedeva proprio al Sindaco di rendere note le effettive intenzioni dell’Amministrazione in merito.
Ricevo poi e accolgo con favore la comunicazione di una delibera di Giunta finalizzata alla riapertura dell’Area per turismo itinerante.
Ma la Giunta ha scelto il percorso di affidamento dell’area mediante un bando pubblico. Ma non è questa la soluzione efficace e corretta secondo gli stessi camperisti di Taranto.”

L’alternativa di sviluppo per Taranto. passa dal turismo. Dopo l’annuncio dell’Autorità Portuale dell’avvio del traffico crocieristico, abbiamo il dovere di attivare tutte le possibilità turistiche già pronte sul territorio. Ovviamente l’area per camper è la prima.

A tutt’oggi l’area è abbandonata, con grave nocumento per lo sviluppo turistico della città.