Home Politica LA PRIMA VOLTA DEL CONSIGLIO COMUNALE DI TARANTO IN “QUESTION TIME”

LA PRIMA VOLTA DEL CONSIGLIO COMUNALE DI TARANTO IN “QUESTION TIME”

LA PRIMA VOLTA DEL CONSIGLIO COMUNALE DI TARANTO IN “QUESTION TIME”
0

Ha esordito questa mattina nella Sala delle Adunanze di Palazzo di Città, il Consiglio Comunale in modalità question time, convocato nelle forme di rito dal Presidente Lucio Lonoce. Una novità nell’ambito del funzionamento e dello snellimento dei lavori della massima assise comunale.

Una formula, dunque, dedicata alle “mozioni, ordini del giorno e interrogazioni a risposta immediata” al fine di dare spazio e risalto agli atti e alle iniziative politico-istituzionali dei singoli Consiglieri, dei gruppi o delle commissioni consiliari; alle azioni strategiche poste in essere dalla stessa amministrazione comunale; ad argomenti di particolare rilevanza socio-economico per la comunità o di particolare urgenza. L’istituto del question time è disciplinato dall’art. 42 del regolamento del Consiglio comunale che detta tempi e modalità per la presentazione delle mozioni, risoluzioni consiliari, interrogazioni ed interpellanze.

Undici i punti all’ordine del giorno. In ordine. La Consigliera comunale Gina Lupo, anche alla luce dei recenti fatti di cronaca di violenza sulle donne, considerata l’urgenza, ha chiesto di attivare una task force interventi mirati a tutelare maggiormente le donne ed a contrastare questo pericoloso fenomeno in escalation. Il consigliere comunale Piero Bitetti è intervenuto in ordine al trasferimento della caserma dei Carabinieri da via Giovinazzi a via Dumo presso l’edificio comunale di Palazzo Fornari, ed ai tempi di attuazione.

Il Consiglio comunale ha, inoltre, approvato all’unanimità la mozione presentata dai consiglieri Capriulo ed Albani che impegna l’Amministrazione a sollecitare la Provincia e la Regione a ricercare soluzioni per il Lavoratori ex LSU, impiegati nell’archivio e al protocollo informatico, su cui grava la minaccia del licenziamento.

Il Consiglio comunale ha approvato all’unanimità la proposta dei Portavoce M5S relativa all’adesione alla settimana europea della mobilità sostenibile che si svolgerà dal 16 al 22 settembre 2017.

Il vicesindaco De Franchi, infine, ha risposto alla mozione dei portavoce M5S rassicurando che si sta predisponendo un progetto che sarà presentato all’AGER (Agenzia territoriale e della Regione Puglia per il Servizio di gestione dei rifiuti) per ricevere finanziamenti derivanti dall’ecotassa e finalizzati all’acquisto di attrezzature.

Riguardo all’ordine del giorno relativo al rinnovo del CdA dell’Amiu, il gruppo consiliare di Forza Italia ha rappresentato in aula la necessità di accelerare ogni attività utile alla sottoscrizione del contratto di servizio con Amiu spa e ad avviare la procedura di evidenza pubblica per la nomine dei nuovi consigli di amministrazione delle società partecipate.

Alla mozione avente ad oggetto la richiesta di intervento definitivo per la messa in sicurezza delle strade per evitare allagamenti in città, l’assessore Di Paola ha fornito delucidazioni sulle misure in attuazione.

Rimandata alla prossima seduta di question time, l’interrogazione relativa alle emissioni derivanti dall’impianto Gennarini, per l’assenza della consigliera proponente al momento della discussione.

E’ stata rivolta infine, l’interrogazione da parte del consigliere Fuggetti al vicesindaco De Franchi sull’ emergenza rifiuti e il conferimento presso la discarica Italcave.

Il Presidente del Consiglio Lucio Lonoce, dichiarandosi soddisfatto dell’andamento della prima giornata di question time e dell’esito dei lavoro ha così commentato: “Buona la prima. E’ stata un’occasione di collaborazione proficua e partecipativa di tutte le forze politiche rappresentate nel consiglio comunale che si sono impegnate già dalla prima seduta a dare risposte in tempi brevi e certi a problemi urgenti e rilevanti della città”.