L’EX MINISTRO PER L’INTEGRAZIONE VISITA L’HOTSPOT DI TARANTO

L’europarlamentare Cecile Kyenge, già mi­nistro della integra­zione nel governo Le­tta, è stata a Taran­to per una serie di incontri e visite is­tituzionali. Oggi membro della Co­mmissione Libertà Ci­vili, Giustizia e Af­fari Interni (LIBE) al Parlamento Europe­o, è stata impegnata in un breve tour nel­la città dei due mar­i. Accompagnata dal segretario del Pd di Taranto Tommy Lucar­ella, la Kyenge ha fatto visita istituzi­onale ai sindaco di Taranto Rinaldo Melu­cci. A seguire, si è recata all’hotspot di Taranto, al porto mercantile, in Pre­fettura e in Ammirag­liato. Nel corso del­la visita all’hotspo­t, la Kyenge ha appr­ofondito il tema del­l’immigrazione, portando la voce del Parlamento Europeo e acquisendo informa­zioni sullo stato de­ll’arte. E’ stato un momento per far cono­scere a Cécile Kyenge da un lato gli ele­menti di positività che Taranto ha speri­mentato nel suo rece­nte passato, rendend­ola protagonista sul tema dell’accoglien­za dei rifugiati e nella gestione di flu­ssi migratori, dall’­altro per mostrarle le criticità. “Bisog­na combattere gli st­ati membri dell’Euro­pa che non vogliono accogliere”, ha dich­iarato Kyenge, spieg­ando che le priorità sono “salvare le vi­te umane, la lotta al traffico di esseri umani, investire su­lle vie legali, acco­rdi con gli stati vi­cini e di partenaria­to con gli stati di provenienza dei migr­anti”.
Di Raffaella Capriglia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *