LOTTA ALLO SPACCIO, SEQUESTRI DELLA POLIZIA (FOTO)

Intorno alle 15,00 di ieri gli Agenti del Reparto Prevenzione Crimine di Lecce, nel corso di un posto di controllo in via Mediterraneo, fermavano un auto con tre giovani a brodo.
Nel corso dell’accertamento i poliziotti recuperavano in possesso di uno dei tre, un giovane poco più che ventenne, 8 grammi e mezzo di hashish.
Dopo quanto ritrovato, il 21enne veniva denunciato in stato di libertà e i suoi due amici, che viaggiavano nella stessa auto, trovati in possesso di poco più di un grammo ciascuno, venivano segnalati all’Autorità Amministrativa competente.

Dopo alcune ore, intorno alle 16.00, nel centro cittadino, gli Agenti della Squadra Volante notavano quattro giovani aggirarsi con fare sospetto e fermavano due di questi che sostavano vicino ad una Suzuki “Wagon” lì parcheggiata. Nel corso del controllo i poliziotti recuperavano in possesso di uno di quest’ultimi , un tarantino di 21 anni, un martelletto frangivetri ed un arnese atto allo scasso.
Dopo aver accertato che l’auto vicino alla quale erano stati notati i due giovani, era appena stata rubata sul lungomare davanti all’ufficio delle Poste , i poliziotti accompagnavano i ragazzi negli uffici della Questura e dopo gli accertamenti di rito , li denunciavano in stato di libertà per ricettazione.

Gli Agenti del Commissariato di Grottaglie, hanno denunciato nella notte appena trascorsa un 36enne del luogo.
Nel corso di un controllo l’uomo fermato risultava viaggiare a bordo della sua autovettura, una Ford Fiesta, privo della prevista copertura assicurativa . Un ulteriore accertamento permetteva ai poliziotti di ritrovare nel suo borsello circa 5 grammi di cocaina che veniva debitamente posta sotto sequestro.

Infine, i poliziotti del Commissariato di Martina Franca nel corso di un mirato servizio antidroga, notavano nella “zona 167” della cittadina della Valle d’Itria, un noto pregiudicato della zona consegnare una bustina contenente probabilmente sostanza stupefacente, ad un altro pregiudicato, attualmente agli arresti domiciliari.
Gli agenti dopo aver assistito alla consegna decidevano di approfondire la questione, fermando lo spacciatore e procedendo ad una perquisizione personale nel corso della quale rinvenivano un’altra bustina uguale a quella consegnata in precedenza con all’interno un pezzetto di hashish del peso di cinque grammi.
Il successivo controllo presso il domicilio del fermato permetteva agli agenti di recuperare circa 350 bustine di plastica preconfezionate, ancora inutilizzate, segno evidente della sua fiorente attività di spaccio.
Pertanto alla luce di quanto ritrovato l’uomo veniva denunciato in stato di libertà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *