Home Altro MAGNA GRECIA AWARDS, TALK SHOW CON PABLO TRINCIA DE “LE IENE”

MAGNA GRECIA AWARDS, TALK SHOW CON PABLO TRINCIA DE “LE IENE”

MAGNA GRECIA AWARDS, TALK SHOW CON PABLO TRINCIA DE “LE IENE”
0

30 e 31 luglio: ultimi eventi del Magna Grecia Awards Fest. Ci sono anche Bartoletti e Caringella

Si conclude la rassegna letteraria, con il format di talk show all’aperto, Magna Grecia Awards Fest. Gli ultimi due appuntamenti sono riservati a ironia, legalità e giornalismo d’inchiesta.

Stasera, martedì 30 luglio nella Terrazza di Palazzo Catalano di Castellaneta, ore 19:00, aperitivo con Marino Bartoletti che presenta il suo libro “Bar Toletti 3. Così ho sedotto Facebook” (Minerva). Partendo dalla sua seguitissima pagina social, un almanacco di riflessioni e ricordi, di cronache e storie mai ascoltate, riportate dalla penna sferzante del giornalista che ha fatto del saper raccontare sorridendo la sua carta vincente. Bartoletti mette insieme con sapienza e umanità, storie di uomini e sentimenti. Da Zanardi a Bob Dylan, da Gaber a Niki Lauda, da Pantani a John Lennon, vicende ma soprattutto aneddoti narrati da chi conosce molto bene il mestiere del cronista.

Ultima serata domani, mercoledì 31 luglio. Due autori e due libri. A partire dalle ore 20:30, nel Palazzo Catalano di Castellaneta, Il Consigliere di Stato Francesco Caringella, magistrato, già commissario di Polizia, presenta il suo “Oltre ragionevole dubbio” (Mondadori). È una fredda mattina di gennaio quando Michele De Benedictis scompare nel nulla. Sui suoi conti correnti il pubblico ministero vede movimenti strani, tutti con lo stesso beneficiario: la giovane moglie Antonella. Le intercettazioni portano alla luce una liaison con Giulio, un musicista spiantato. I due amanti prima si accusano l’ un l’altro, poi si scagionano, fino a finire in tribunale e il processo diventa mediatico.

A seguire il giornalista Pablo Trincia de Le Iene presenta “Veleno. Una storia vera” (Einaudi). Alla fine degli anni Novanta, in due paesi della Bassa Modenese sedici bambini vengono tolti alle loro famiglie e trasferiti in località protette. I genitori sono sospettati di appartenere a una setta di pedofili satanisti che compie rituali notturni nei cimiteri sotto la guida di un prete. Sono gli stessi bambini a fornire i racconti dell’orrore, solo che non ci sono testimoni adulti. Nota: niente di quello che è scritto nel libro è stato romanzato dall’autore. Episodi simili si sono poi ripetuti recentemente, stessa zona, stesse modalità. Alla serata interviene il già parlamentare e ministro Nunzia De Girolamo.

L’ottava edizione della rassegna letteraria curata dallo scrittore e regista Fabio Salvatore rientra negli appuntamenti del Comune di Castellaneta – assessorato alla cultura. Patrocini: Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Regione Puglia, Provincia di Taranto. Partner: I presidi del libro e Istituto Orazio Flacco di Castellaneta. Media partner: Il riscatto delle cicale.

Privacy Preference Center

      Necessary

      Advertising

      Analytics

      Other