MANZULLI: “RIDIAMO FIDUCIA ALLE IMPRESE”

Le priorità del neo assessore Fabrizio Manzulli: «Ridiamo fiducia alle imprese, al lavoro su turismo e commercio»

La ripartenza post pandemia è il terreno sul quale dovrà misurarsi il neo assessore allo Sviluppo Economico, Turismo e Marketing Territoriale Fabrizio Manzulli.

Marketing manager già in sintonia con l’amministrazione Melucci, con un profilo assolutamente tecnico, oltre alla gestione complessiva dell’assessorato avrà nell’immediato il compito di portare tempestivamente a termine i dossier relativi ai sostegni alle imprese previsti dalla delibera 108/2020. «La priorità, ora, è restituire loro fiducia – ha spiegato Manzulli -, fare in modo che gli effetti della pandemia siano tamponati dalle misure che il Comune ha già predisposto. Ne abbiamo due, il piano “WorkAttack” e gli incentivi (fondo perduto per il Covid-19 e bonus Startup) che operano su altrettante direttrici: favorire l’occupazione attirando imprese sul territorio comunale, grazie a sgravi sui tributi; fornire le risorse che il tessuto produttivo attende per ripartire, evitando gravi crisi di liquidità».

Contestualmente, l’assessorato ora guidato da Manzulli dovrà mettere mano alla riorganizzazione dei distretti del commercio e del turismo. Si tratta di organismi che veicolano risorse e iniziative per incentivare i settori, motori anch’essi di un processo di diversificazione economica necessario per ridefinire l’immagine della città. «Sui distretti dobbiamo fare un ragionamento complessivo – ha spiegato Manzulli -, perché devono diventare complementari, con l’obiettivo di potenziare l’impatto del brand “Taranto, capitale di mare”. Quello che fino a oggi ha realizzato il sindaco Rinaldo Melucci è quello che la città attendeva da anni: riappropriarsi di un’identità forte, guardare al futuro con ambizione, togliere Taranto da una condizione di marginalità per metterla al centro dell’agenda nazionale, con risorse e attenzione. Essere protagonista di questa sfida è motivo di orgoglio».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *