MARTA, INIZIANO I LABORATORI INTERATTIVI PER BAMBINI E RAGAZZI

Giovedì 7 maggio comincia la sua attività in modalità totalmente interattiva il MArTA Lab, il nuovo FabLab del Museo Archeologico Nazionale di Taranto, un progetto innovativo che fa parte del macro-progetto scientifico e culturale “MArTA 3.0” (finanziato nell’ambito del PON FESR “Cultura e Sviluppo” 2014-2020), fortemente voluto dal direttore del MArTA Eva Degl’Innocenti. “Dal momento che le disposizioni in materia di contenimento del COVID-19 non consentono ancora di svolgere le attività in presenza, il MArTA – dichiara la direttrice Eva Degl’Innocenti – in collaborazione con Paleos srl, società che gestisce il FabLab, sperimenterà una modalità totalmente nuova di erogazione e fruizione dei laboratori, frutto di un approccio innovativo alla didattica dei beni culturali”. Saranno proposti due laboratori destinati a bambini e ragazzi dagli 8 ai 15 anni, che potranno partecipare in famiglia o con la scuola. Gli adulti dovranno accompagnare lo svolgimento del laboratorio per facilitare determinate azioni, aiutare nello svolgimento dei compiti, supervisionare i risultati e divertirsi con i ragazzi! Si tratta di veri e propri laboratori interattivi, in cui lo specialista sarà sincronizzato con i partecipanti che potranno quindi interagire con lui in tempo reale, ponendo domande o chiedendo chiarimenti. Ogni laboratorio, della durata di 45 minuti, prevede la creazione di un manufatto, un vero e proprio gadget in materiale plastico ecologico che potrà essere stampato in 3D grazie alle stampanti del MArTA Lab e potrà essere ritirato gratuitamente presso il Museo appena sarà possibile. I laboratori si svolgeranno giovedì 7 maggio p.v. (per i bambini della Scuola primaria) e giovedì 14 maggio p.v. (per i ragazzi della Scuola secondaria di primo grado) dalle ore 18:00 alle ore 18:45. La partecipazione ai laboratori è completamente gratuita, ma l’iscrizione è obbligatoria, per poter organizzare gli accessi alla classe virtuale. Per iscriversi basta seguire le istruzioni a questo link: https://www.martalab.com/presentazioneiscrizione-laboratori. Per partecipare è necessario possedere un PC o un notebook con mouse e una buona connessione internet, ma se non si posseggono questi requisiti minimi, è possibile ascoltare in diretta le spiegazioni, anche senza partecipare attivamente.
I laboratori sono pensati per consentire ai ragazzi di sperimentare un primo approccio allo spazio in tre dimensioni, affinare le capacità creative e risolvere problemi reali, avvicinandosi allo studio delle materie cosiddette STEM (Scienze, Tecnologia, Ingegneria, Matematica) in modo pratico e divertente, ma soprattutto attraverso i reperti archeologici conservati nelle collezioni del MArTA. La missione educativa del Museo sposa così appieno le nuove tecnologie quale mezzo privilegiato per creare una nuova esperienza coinvolgente e partecipata. Per informazioni: www.martalab.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *