Home Altro MARTINA, TARI AZZERATA PER IMPRESE CHIUSE DURANTE EMERGENZA

MARTINA, TARI AZZERATA PER IMPRESE CHIUSE DURANTE EMERGENZA

MARTINA, TARI AZZERATA PER IMPRESE CHIUSE DURANTE EMERGENZA
0

Un fondo di cassa di oltre 14 milioni di euro al 31 dicembre 2019, un avanzo di amministrazione pari a euro16.610.956,73, un avanzo libero da utilizzare per investimenti di oltre 1.200.000 euro. Sono le principali risultanze del Bilancio consuntivo 2019 approvato dalla maggioranza che sostiene il Sindaco Ancona nella seduta del 29 luglio scorso. Un risultato contabile che dimostra, ancora una volta, la solidità dei conti del Comune di Martina grazie ad una gestione sana ed una capacità programmatoria coerente e responsabile. Un 2019 che ha visto la realizzazione di numerosi interventi finalizzati alla crescita socio-culturale e alla cura della città. Tra gli interventi maggiormente di rilievo gli oltre 300 mila euro per la manutenzione e il rifacimento dei marciapiedi, i 175.000 euro per la manutenzione del patrimonio urbano, i 330 mila euro per il rifacimento di numerose strade sia urbane ed extraurbane, l’avvio dei lavori al Votano, il proseguimento dei lavori dei due parcheggi di via Bellini e via del Tocco, l’ampliamento della videosorveglianza con un investimento di oltre 40 mila euro, l’informatizzazione degli uffici comunali con 40 mila euro di spesa, solo per citare alcuni interventi. Anche dal punto di vista delle attività culturali e del turismo il 2019 ha visto Martina assoluta protagonista sia per il numero di turisti giunti in città sia per gli eventi che lo hanno caratterizzato a partire dai tre concerti organizzati in piazza d’Angiò che hanno attirato migliaia di spettatori, alle mostre di Andy Warhol e Paolo Grassi. Una rilevante attività amministrativa messa in campo senza aumentare la spesa corrente.
All’ordine del giorno di lunedì si è discusso anche del regolamento Tari e delle relative tariffe. Elemento di assoluto rilievo è la decisione del Consiglio di azzerare la Tari sia nella parte fissa che nella parte variabile di tutte le imprese, le attività commerciali e artigianali costrette alla chiusura a seguito dei vari DPCM che si sono succeduti a seguito dell’emergenza Covid – 19. I beneficiari potranno usufruire dell’agevolazione su istanza compilando un modulo predisposto dall’Ufficio tributi entro 60 giorni dall’approvazione delle modifiche al regolamento Tari. I due provvedimenti sono stati approvati all’unanimità.
“Non posso che esprimere soddisfazione – afferma l’assessore e vicesindaco Nunzia Convertini – per i risultati raggiunti nel 2019 grazie anche al lavoro del mio predecessore Vito Cramarossa. Un rendiconto che non solo conferma la solidità dei conti del nostro Comune, ma anche una capacità di rispettare, nonostante le difficoltà, quanto previsto dal nostro programma politico-amministrativo. Mi preme ringraziare gli uffici, i colleghi di Giunta e il Consiglio comunale per l’intenso lavoro svolto”.

Privacy Preference Center

      Necessary

      Advertising

      Analytics

      Other