MELUCCI: “BUONI SPESA PRIMO PASSO PER NON LASCIARE INDIETRO NESSUNO”

Il quartiere Paolo VI compie 50 anni. Nella serata di mercoledi la celebrazione del primo mezzo secolo del quaritere a Nord della città di Taranto. Prima una Santa Messa celebrata dall’arcivescovo di Taranto monsignor Filippo Santoro, poi una mostra di foto dell’epoca ed infine scoperta una targa affissa sul muro di una delle 92 case del primo lotto del quartiere Paolo sesto che allora prese il nome di zona macchie case Italsider. Poi divenne quartiere Paolo VI prendendo il nome da papa Montini che venne a Taranto e celebrò una messa nell’allora Italsider prese il nome dal Papa Montini. Promotore delle celebrazioni della sera particolare per il quartirìere è stato Enzo Ferari direttore di Taranto Buonasera e abitante dello stesso quartiere. L’arcivescovo ha scoperto la targa che è stata realizzata grazie all’impegno delle scuole del quartiere, la Pertini e della Pirandello. Durante la benedizione della targa di ricordo Monsignor Santoro ha augurato al quartiere di migliorare sempre e che la consacrazione possa raggiungere tutto il quartiere Paolo sesto per un fituro di speranza di solidarietà e di pace e che il luogo della nascita possa essere anche il luogo della rinascita e della crescita.
Presente anche il Prefetto Umberto Guidato, il vice Questore Tedeschi, intermite carabinieri, per la Guardia di Finanza il colonnello Turco mentre per il comune di Taranto l’assessore Francesco Cosa.
Sotto la targa scoperta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *