Home Politica MELUCCI: “ISTITUIRO’ LA DELEGA ALLE RISORSE DEL MARE (FOTO)

MELUCCI: “ISTITUIRO’ LA DELEGA ALLE RISORSE DEL MARE (FOTO)

MELUCCI: “ISTITUIRO’ LA DELEGA ALLE RISORSE DEL MARE (FOTO)
0

Ha parlato alla sua gente Rinaldo Melucci, il candidato sindaco del centrosinistra che nella saletta del Bar alla banchina del molo mercantile questa mattina ha incontrato gli operatori del porto di Taranto.

Sono onorato di questo incontro, ma sento anche la responsabilità di essere il primo esponente di questo mondo a provare ad entrare nell’agone politico avendo chiaro nella mente che sul capitolo mare e relazione con la città ci giocheremo buona parte del futuro della nostra terra – ha detto in apertura Melucci.

Nell’agenda del candidato sindaco ci sono le urgenze che riguardano quel pezzo di economia del territorio, a cominciare da una presenza più incisiva del Comune di Taranto nella governance che riguarda il Porto, passando dal Piano comunale delle coste, fino alla pressione che la nuova amministrazione comunale dovrà continuare a compiere sul Governo per l’immediata progettualità da mettere in atto nel piano della formazione e ricollocazione dei 500 ex operatori di TCT.

L’Agenzia governativa per le aree di crisi portuale è una risposta transitoria importante, ma abbiamo il dovere di perseguire il vero rilancio delle attività del Porto – continua Melucci – considerando che per la retroportualità, la logistica internazionale servono competenze specifiche e non semplici slogan.

Il Porto per Melucci è priorità, ma con esso il rapporto mare-città.

Il water front cittadino impatta tanti settori di sviluppo negli anni colpevolmente snobbati – commenta Melucci – che non sono solo grande industria, ma sono anche il porto militare, quello commerciale, l’approdo turistico, l’Arsenale, l’assetto urbanistico e persino il piano futuro del commercio al dettaglio della città. Poli che da soli valgono circa 60mila addetti. Occupazione che non finisce quasi mai agli oneri della cronaca ma che è linfa vitale del modello di sviluppo ionico e che proprio per questo ha bisogno di politiche lucide che siano anche in grado di affrancarci dalla monocultura.

La notizia però arriva a metà dell’incontro con gli agenti marittimi, gli spedizionieri doganali, le imprese portuali, gli autotrasportatori e i periti navali che operano nel Porto.

Se sarò Sindaco istituirò un assessorato con delega specifica alle attività del mare – afferma Rinaldo Melucci – per tornare ad essere finalmente una città di mare, in cui recuperare quel legame che è anche la storia culturale e civica di questo territorio. Un legame che non potrà fare a meno anche della nostra marineria e di quei mitilicoltori categorie a cui vanno riconosciuti i meriti di aver mantenuto viva una tradizione che è anche brand territoriale oltre che connubio stretto con la città vecchia.