MELUCCI A DI MAIO: “RIAVVIAMO IL NEGOZIATO”

Una pattuglia della Compagnia Carabinieri di Taranto ha denunciato in stato di libertà per ricettazione e possesso ingiustificato di chiavi alterate ed arnesi da scasso, un tarantino di 48 anni, già noto.
Nel corso di un servizio di prevenzione e repressione dei reati contro il patrimonio i militari, transitando in vico dei Carradori, hanno notato nei pressi di uno stabile abbandonato, due individui mentre un terzo, a bordo di un furgone, stava effettuando una manovra per uscire dallo stabile. I due visti i Carabinieri e temendo probabilmente di essere controllati, sono fuggiti per le via limitrofe; ne e’ scaturito un inseguimento al termine del quale, i militari sono riusciti a bloccare il 48enne a bordo del mezzo, risultato poi essere stato rubato a Taranto lo scorso 8 febbraio. All’interno del furgone, nel cui quadro di accensione i Carabinieri rinvenivano una chiave alterata, comunemente chiamata “spadino”, erano presenti anche diversi rotoli di rame, materiale ferroso oltre a numerosi arnesi da scasso, verosimilmente utilizzati per commettere il furto. Tutto è stato restituito al legittimo proprietario, il furgone invece sequestrato. Il 48enne denunciato in stato di libertà, alla Procura della Repubblica del capoluogo jonico, per ricettazione e possesso ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli. Continuano le indagini volte a identificare i complici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *