MELUCCI, IL MESSAGGIO VERSO LA NUOVA FASE 2

Melucci: «Taranto si rimette in cammino»

Il coronavirus è ancora qui tra noi, ma, considerata la curva del contagio, la linea governativa ha giustamente stabilito che è arrivato il momento di tutelare la forza motrice del Paese, le nostre botteghe, i nostri negozi di fiducia, le partite IVA. Insomma, le attività produttive.

Ora, dopo essere stati, almeno in Puglia e in particolar modo a Taranto, davvero impeccabili, dobbiamo fare un ulteriore sacrificio, imparare a convivere con abitudini che ci preserveranno dal ritorno del coronavirus, tornare alla normalità adottando tutte le raccomandazioni con cui abbiamo preso ormai dimestichezza, almeno fino a quando non si sarà trovata la cura per questa malattia. Non vi sono alternative, come sappiamo bene non è uno scherzo.

Quelle raccomandazioni sono, al solito, il distanziamento sociale, l’uso di mascherine e quando possibile di guanti, niente abbracci, niente strette di mano, igiene frequente ed approfondita proprio delle mani, non toccarsi il volto e così via. Mentre, il Comune e i titolari dei luoghi di lavoro provvederanno a sanificare ambienti chiusi, le strade e i mezzi pubblici.

Ho sempre la massima fiducia in tutti voi, perché i fatti ci hanno dato ragione. Ora dobbiamo fare ripartire la nostra macchina produttiva, ma non abbassiamo del tutto la guardia. Possiamo tornare a frequentare bar, negozi, parrucchieri, ecc. seguendo tutti gli accorgimenti indicati, ma occorre grande senso di responsabilità.

Allora auguri a tutte le nostre attività produttive, sono la nostra linfa vitale, con un apposito pacchetto di misure amministrative abbiamo già iniziato a sospingerle con decisione, quindi forza, Taranto si rimette in cammino anche grazie a voi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *