Home Politica METROPOLITANA E LA TALSANO-AVETRANA: 215 MILIONI PER TARANTO

METROPOLITANA E LA TALSANO-AVETRANA: 215 MILIONI PER TARANTO

METROPOLITANA E LA TALSANO-AVETRANA: 215 MILIONI PER TARANTO
0

Nel Patto per il Sud abbiamo ottenuto per Taranto 215 milioni per strade e metropolitana di superficie. È la prova che il nostro territorio è centrale nelle strategie di sviluppo della Regione Puglia”. Queste le prime dichiarazioni del presidente del gruppo del Partito Democratico in Consiglio regionale, Michele Mazzarano alla luce della giunta di ieri, riunita per l’esame dei progetti da indicare nel cosiddetto “Patto per il Sud”.
“Devo ringraziare il presidente Emiliano e gli assessori per aver compreso le tante emergenze e i bisogni del territorio tarantino, e di aver accolto tutte le istanze che abbiamo portato all’attenzione del governo regionale. Con il concretizzarsi degli interventi che presto verranno messi in cantiere – continua Mazzarano – abbiamo l’ambizione di disegnare la Taranto del futuro, attraverso la realizzazione di nuovi collegamenti viari e ferroviari, l’ammodernamento di alcuni già esistenti ed il progetto della ‘circummarpiccolo’, in una strategia complessiva ben definita, che va nella direzione dello sviluppo di una economia alternativa ed ecocompatibile, e che vede tra i punti cardine il turismo, il trasporto su ferro e la logistica”.
I progetti inseriti nel Patto e finanziati per 215 milioni di euro complessivi sono la litoranea Talsano-Manduria e la metropolitana di superficie intorno al Mar Piccolo. Nel dettaglio: strada litoranea interna Talsano-Avetrana realizzazione lotto 1 tratta Talsano-Marina di Pulsano con sezione tipo C; strada litoranea interna Talsano-Avetrana – realizzazione lotto 2 tratta Marina di Pulsano-rotatoria per Manduria con sezione tipo C; strada litoranea interna Talsano-Avetrana -realizzazione lotto 3 tratta da rotatoria per Manduria a svincolo con strada provinciale 359 Avetrana-Nardò con sezione tipo C; linea ferroviaria Taranto-Brindisi. Nuova stazione Taranto Nasisi con terminal intermodale passeggeri ferro-gomma.
“Inoltre, i 215 milioni di euro stanziati per realizzare tali interventi – sottolinea Mazzarano – avranno l’effetto diretto e immediato di restituire fiducia alla nostra classe imprenditoriale, che oggi ha la possibilità di dimostrare nei fatti di essere all’altezza della sfida lanciata. Oggi noi stiamo consegnando alle imprese tarantine lo strumento concreto e le risorse per uscire dalla monocoltura dell’acciaio. Cogliere questa occasione – conclude – non solo è nostro interesse, ma è anche un nostro dovere”