Home Cronaca MINACCIA DI MORTE UNA DONNA: ARRESTATO DALLA POLIZIA

MINACCIA DI MORTE UNA DONNA: ARRESTATO DALLA POLIZIA

MINACCIA DI MORTE UNA DONNA: ARRESTATO DALLA POLIZIA
0

La vittima aveva già querelato il soggetto per atti persecutori.
Nella giornata di ieri, i poliziotti del Commissariato di Grottaglie hanno arrestato il 76enne A. S. per minacce aggravate nei confronti di una donna e minacce e resistenza a pubblico ufficiale.
L’intervento è scaturito nel primo pomeriggio da una segnalazione di aggressione in atto tra via Taranto e via Cantore a Grottaglie. Giunti sul posto i poliziotti hanno trovato un uomo in mezzo alla strada che inveiva contro una donna brandendo minacciosamente un crocefisso in legno. Nonostante lo stato di agitazione e le invettive che l’uomo rivolgeva anche contro gli intervenuti, costui veniva riportato alla calma dai poliziotti mentre la donna si allontanava.
Poco dopo, mentre i poliziotti erano ancora intenti ad espletare tutte le verifiche relative alla vicenda, l’uomo ha ripreso ad inveire contro la stessa donna che abita nella zona. Il 76enne, mentre agitava in mano un oggetto appuntito, ha iniziato ad inseguirla minacciandola di morte.
I poliziotti hanno provato nuovamente a riportare alla calma il soggetto, chiedendogli di consegnare quanto aveva in mano. Con non poche difficoltà, di fronte alla resistenza dell’uomo, gli agenti sono riusciti a prendere dalle sue mani una matita ben appuntita. La sottrazione dell’oggetto ha scatenato una reazione ed una resistenza ancora più accesa da parte del 76enne, il quale, minacciando e ingiuriando pesantemente gli operatori di polizia, ha berciato di voler utilizzare quell’oggetto per accecare la donna.
Valutata la situazione e con la necessaria attenzione, anche per l’età dell’aggressore, dopo una certosina opera di persuasione, l’uomo è stato accompagnato presso il Commissariato dove, sentito il pubblico ministero, è stato posto agli arresti domiciliari.
Da accertamenti più completi, è infatti emerso che l’uomo era gravato di diversi precedenti penali, anche specifici per violenza e minaccia a pubblico ufficiale. Tra l’altro, la donna aggredita aveva proposto diverse querele contro l’uomo per atti persecutori: l’ultima di queste risale al settembre 2017, con il relativo procedimento penale ancora in atto.

Privacy Preference Center

      Necessary

      Advertising

      Analytics

      Other