MONTELLA: “IL TARANTO RIPARTE DA CONTINUITA’, RINNOVI E…”

Una lunga chiacchierata a 360 gradi quella che il direttore generale del Taranto, Gino Montella, ha voluto fare a 100 Sport Magazine. Domande in studio e da casa per capire quale potrà essere l’immediato futuro della formazione rossoblù. Partendo da alcune situazioni recentemente chiuse da parte del sodalizio ionico.
“Risolte pendenze con Cozza, Altobello, Stendardo, Maurantonio, De Gennaro. Abbiamo raccolto quasi tutte le liberatorie, abbiamo degli incontri con i giocatori. Insomma stiamo lavorando costantemente tutti i giorni. Faremo uno squadrone che possa competere, non abbiamo fretta di acquistare. Cazzarò è la continuità: con lui siamo arrivati in finale playoff. Il presidente ha fatto delle chiacchierate con tanti allenatori per capire meglio alcuni dettagli. D’Agostino? C’è voglia di rimanere, penso che rimarrà qui. Noi siamo tranquilli e smentisco qualsiasi problema economico. Noi, attualmente, possiamo rinnovare i contratti con chi è in rosa. Invece dopo il 30 giugno possono essere ufficializzati i nuovi arrivi. Sulla questione allenatore: Cazzarò ha ratificato l’accordo e mai è stato in discussione. Abbiamo sempre creduto nel tecnico e prosegua su ciò che di buono ha fatto in questo campionato. Nei prossimi giorni confermeremo lo staff. Triuzzi? Abbiamo parlato col mister ed è stata chiesta una figura per la crescita dei più giovani dal punto di vista tecnico. Ecco che è ricaduta la scelta su uno dei giocatori più talentuosi avuti a Taranto. Poi il discorso match analysis: il mister ha chiesto una figura del genere e sarà accontentato. Caso Messina: c’è una sentenza che è appellabile. Il Taranto sarebbe diventato penultimo ma la fidejussione dei siciliani non era a norma. Quindi con l’avvocato Chiacchio ha fatto comprendere che da meno 9 si sarebbe passati a meno 6. Però serve aspettare fiduciosi ma i tempi della giustizia sportiva sono lunghi. Conti rossoblù: la società ha un debito che si sta alleggerendo, tra vertenze chiuse e rateizzazione di alcune cartelle. Sfido, poi, chiunque a dire che deve ricevere un euro dal Taranto. Inoltre avremo proposto un rinnovo con cifre più importanti della Birra Peroni per quel che riguarda il marchio Birra Raffo e domani saranno ospiti del Taranto per chiudere. Abbiamo chiuso un accordo importante con Studio 100 e insieme si può far bene perché Studio 100 è la tv del Taranto e di Taranto, sperando sia foriera di successi per entrambe le società. Giovani? Tre-quattro ragazzi delle giovanili partiranno con la squadra. Abbiamo dei 2000 anche a casa nostra e potrebbero tornare utile al progetto. Per questo il campo B è fondamentale per il progetto di costruzione del settore giovanile. Anche se stiamo vedendo delle strutture a Grottaglie. Infine su Giove: troppa diffidenza nei suoi confronti. Eppure, con i fatti, sta dimostrando di tenerci al Taranto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *