MORGANTE: “BASTA VITTIME INNOCENTI A TARANTO”

Nota uficiale del Consigliere regionale, Luigi Morgante.
“Non ci sono parole, non possono esserci parole per esprimere e anche solo immaginare il dolore di una famiglia per la perdita di una figlia, di una bambina di appena cinque anni. E qualsiasi parola può apparire fuori posto, inopportuna o peggio strumentale, può ferire piuttosto che recare conforto e vicinanza a persone distrutte dalla tragedia più sconvolgente possa capitare a un genitore. Ma, da padre prima ancora che da cittadino e amministratore, sento anche l’urgenza di urlare la rabbia e la ferita di una comunità, perché questi lutti terribili e sconvolgenti non sono individuali ma collettivi; perché il silenzio, pur rispettoso di emozioni e sentimenti, non debba mai essere interpretato come assenso e come indifferenza.
Fermiamo questa strage a Taranto, fermiamola prima che sia troppo tardi, prima che altre vittime innocenti debbano essere sacrificate senza alcun senso e alcuna giustificazione. Salviamo i bambini, i giovani, i cittadini di Taranto da morte e malattie devastanti provocate dall’inquinamento. /comunicato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *