IL MOVIMENTO IDEA INDIPENDENTE CHIARISCE LA SUA POSIZIONE POLITICA IN CONSIGLIO

Walter Musillo interviene con una nota stampa sulla posizione del Gruppo Indipendente per Taranto in Consiglio comunale.

A seguito dello svolgimento del consiglio comunale di Taranto del 28 agosto, il movimento Idea Indipendente chiarisce la propria posizione politica in seno al consiglio, in particolare rivolgendosi alla maggioranza con cui ha condiviso un anno di tribolata e purtroppo inefficace amministrazione:

Avete deciso di abbandonare definitivamente un percorso virtuoso iniziato più di un anno fa, quel percorso tracciato da un programma eccellente su cui una coalizione ha chiesto e ottenuto il consenso dei cittadini.

Avete deciso, non so con quanta consapevolezza, di utilizzare il potere per la propaganda elettorale a qualsiasi costo, anche con il rischio concreto di condurre l’amministrazione verso un possibile dissesto, poiché, se spendete a vostro piacimento 20 milioni che non ci sono nel 2018, continuando di questo passo alla fine di questa consigliatura i milioni in disavanzo potrebbero diventare 100.

A nulla sono serviti i nostri appelli al buon senso, a interpretare il ruolo di quel buon padre di famiglia che ottimizza i costi in relazione alle entrate certe, che distribuisce le forze accarezzando il famigliare più debole, che pensa al futuro pianificando le condizioni che possano assicurare ai figli una vita serena e colma di soddisfazioni.

State pensando solo a come completare una giunta già mediocre che vive unicamente di propaganda social.

Inutili e inascoltate le nostre sollecitazioni sulla mancata attenzione verso le periferie e le borgate, pezzi popolosi della città abbandonati da sempre al proprio destino da una amministrazione distante e poco sensibile ai problemi di chi si sente emarginato, di chi non dispone neanche dei servizi primari, cittadini dimenticati dalla mente e dal cuore di chi amministra rinchiuso nella comoda e “personale” torre d’avorio.

Abbiamo provato in tutti i modi a farvi comprendere che il cambio di passo nelle aziende partecipate AMIU e AMAT era indispensabile per abbattere le distanze e per realizzare quel progetto di economia circolare di cui è stata inflazionata la propaganda elettorale, ma anche qui, con il balletto delle dimissioni e le ricomposizioni, avete preferito i giochi di potere e le compensazioni politiche piuttosto che il buon governo degli enti.

Oramai avete imboccato una strada che non condividiamo più, perciò senza dispiacere ma con profonda delusione il movimento, ed il Gruppo consiliare “Indipendenti per Taranto”, prenderanno le immediate distanze da questa maggioranza che, per assicurare auto blu, rimborsi spese, personale nello staff del sindaco, continui debiti fuori bilancio, affidamenti da 39.900,00, è disponibile a votare un riequilibro di bilancio con una falla pericolosissima per le sorti dell’ente, così come certificato dai revisori dei conti.

Inoltre vogliamo rassicurare i nostri elettori e sostenitori, la presa di distanze da questi amministratori incoscienti non ci allontana dal nostro progetto, anzi lo rafforza, quel progetto di federare le associazioni politiche del territorio provinciale, quello di colmare lo spazio dei moderati che nel solo interesse pubblico fa politica nei territori, quello di rappresentare per davvero i cittadini invitandoli alla partecipazione.

Non ci faremo trasportare dal vento del consenso, e non ci abbandoneremo alla protesta sterile ma al contrario ci dedicheremo ad una costante e feconda proposta.

Walter Musillo

Portavoce Idea Indipendente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *