NASCE IL “SISTEMA PORTUALE DEL SALENTO”, OK DEL CONSIGLIO COMUNALE ALL’ACCORPAMENTO AUTORITA’ DI TARANTO E BRINDISI

Primo passo verso il nuovo progetto denominato “SISTEMA PORTUALE DEL SALENTO”. Infatti oggi c’è stato il “Si” della massima assise cittadina di Taranto alla Riforma dell’autorità portuale con il previsto accorpamento delle sedi di Taranto e Brindisi, il Consiglio Comunale di oggi (27 luglio) ha votato favorevolmente con 14 voti a favore due contrari e due astenuti. Un provvedimento che si collega al Piano strategico nazionale delle portualità e della logistica il sui obiettivo è quello di migliorare la competitività del sistema portuale e logistico promuovendo l’intermodalità del traffico delle merci. L’ok del Consiglio Comunale di questa mattina potrebbe di fatto dare il via al “Sistema Portuale del Salento”
All’Ordine del Giorno anche il punto relativo al Piano di riordino sanitario, argomento discusso stamattina (27 luglio) durante il Consiglio Comunale di Taranto. Una discussione che segue al Consiglio monotematico che con la partecipazione delle parti sociali e degli operatori della sanità ha fissato le priorità per la sanità tarantina. 12 voti a favore e 5 astenuti è passato il provvedimento con il quale si chiede la convocazione di un Consiglio Comunale monotematico sulla questione sanitaria alla presenza del Presidente della Regione Michele Emiliano.
“Unica nota stonata – ha dichiarato Alfredo Spalluto Consigliere di Taranto Democratica – è stato il rinvio voluto da Bitetti che ha pensato di tutelare forse la Regione dalle polemiche. Ma evidentemente non si è ancora compreso che non è in atto una disputa di natura partitica. Ma piuttosto vi è la necessità di tutelare i pazienti di Taranto e le loro famiglie. E questo deve essere sempre al primo posto nel nostro operato.”
Intanto (come riportiamo in un altro articolo su questo sito) si è svolta ieri a Montecitorio una riunione alla presenza del Sottosegretario alla Sanità De Filippo proprio per discutere le problematiche inerenti il piano di riordino sanitario della provincia di Taranto.
Sull’argomento lo stesso Spalluto insieme con i Cosiglieri di opposizione Capriulo e Laruccia hanno presentato un documento con il quale si invita la regione in cui si ribadiscono le richieste avanzate nel consiglio monotematico, chiedendo altresí al Sindaco di relazionare nel breve tempo possibile, sulle risultanze attese».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *