NOMINATI VERTICI DELLA COMMISSIONE PARI OPPORTUNITA’ DEL COMUNE

Prende forma la commissione pari opportunità del Comune di Taranto. Questa mattina il Presidente del Consiglio Comunale, Lucio Lonoce, ha convocato nel suo ufficio tutti i membri di diritto della nuova Commissione per individuare e nominare il presidente ed il vicepresidente.

E’ stata nominata presidente della commissione la consigliera Gina Lupo per la sua esperienza e il suo attuale ruolo, quale consigliera provinciale di parità, nonché per la sua formazione professionale di avvocato, mediatore familiare e counselling. La sua nomina ha trovato il consenso unanime e la più ampia condivisione di tutti gli intervenuti che hanno indicato la consigliera Lupo come la persona più idonea e qualificata per ricoprire tale incarico. Sarà affiancata e supportata nel suo lavoro dalla consigliera Carmen Casula, nominata vice presidente. Al neoeletto presidente e vicepresidente della commissione pari opportunità e a tutta la squadra il Presidente del Consiglio Comunale porge i migliori auspici di buon lavoro.

La commissione pari opportunità, al pari di ogni altra commissione, è organo consultivo e propositivo permanente del Consiglio comunale, con la specificità di contribuire alla effettiva attuazione dei principi di uguaglianza e parità della condizione femminile, di dare significato alla differenza di genere e sostegno alla soggettività femminile nella dimensione politica, culturale, sociale e del lavoro e alle sue potenzialità imprenditoriali.

“Questa mattina- spiega Lonoce- si è trattato di un incontro con tutte le donne elette consigliere comunali e gli uomini eletti consiglieri che non hanno all’interno del proprio gruppo una rappresentanza femminile, ossia i membri di diritto, come previsto dal nuovo Regolamento della Commissione per le pari opportunità. Un incontro propedeutico e preparativo dei lavori della commissione alla quale farà parte di diritto anche la Consigliera di pari opportunità territorialmente competente nonché altre figure previste dal regolamento che possiedono competenze ed esperienze in materia”

“Le discriminazioni- spiega la neoeletta vicepresidente Carmen Casula- sono sempre attuali e entrano in sfere di alta sensibilità, quali appunto la persona e la famiglia. Incentreremo il nostro lavoro sulla valorizzazione ma anche sulla tutela delle differenze sia di genere che di orientamento religioso, di origine etnica, ma anche di età e di abilità per ristabilire le condizione di equilibrio e di rispetto delle singole espressioni in tutti gli ambiti decisionali del territorio comunale. Saremo osservatori acuti e severi di ogni manifestazione che tenderà a ledere le persone più fragili o messe in condizione di fragilità”

“La promozione della cultura di genere- ha spiegato la Presidente Gina Lupo- è un potente strumento in ambito territoriale per il cambiamento, per portare allo scoperto quelle sacche di paura e di silenzio che mortificano le donne o i più fragili in un processo di isolamento e di discriminazione. Porteremo avanti azioni e iniziative per minare quelle radici subculturali che originano la violenza di genere e attiveremo ogni fattore di protezione e di tutela.”

Dopo gli aspetti formali legati alla individuazione e nomina del presidente e del suo vice, la commissione entrerà nel merito delle attività occupandosi da subito degli aspetti più sostanziali nella prima convocazione già fissata al prossimo 24 aprile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *