OASI “LA VELA” DEVASTATA, ECCO IL BILANCIO DEI DANNI (FOTO)

Oasi “La Vela” the day after. Bilancio terribile dopo l’incendio in Palude La Vela: i 2/3 della pineta sono distrutti e molti pini continuano a cadere perché le radici sono carbonizzate; 1/3 del salicornieto è carbonizzato; anche la macchia mediterranea è devastata, non esiste più il sentiero delle pregiatissime orchidee selvatiche, nemmeno il capanno per birdwatching. Il giorno dopo l’incendio che ha devastato la riserva naturale tarantina gestita dal Wwf, è dedicato alla conta dei danni.
“Poteva andare peggio – afferma Fabio Millarte presidente provinciale del WWF Taranto – nonostante i danni siano davvero ingenti, possiamo affrmare che l’Oasi La Vela tornerà al suo antico splendore, certo ci vorranno tempo e lavoro ma tutto tornerà come prima”.
“Al momento non sappiamo se ci sono stati danni agli animali -prosegue Millarte – ma siamo fiduciosi che siano riusciti a sfuggire alle fiamme, carcasse non se ne sono viste”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *