PANARELLI: “GIUDICATEMI DAI RISULTATI”

Conferenza stampa di presentazione di Luigi Panarelli, nuovo allenatore del Taranto.
Panarelli: “Ho accettato l’incarico con due punti fermi, il primo e’ la totale indipendenza nelle scelte tecniche, voglio morire con le mie idee e voglio far bene con le mie idee. C’e’ un retaggio del passato che rende l’ambiente scettico, per fare bene bisogna avere rispetto dei ruoli. Nessun annuncio, niente proclami. Necessario concentrarsi di partita in partita, quello che accade sul campo e’ il frutto della settimana di lavoro. Dovro’ essere giudicato dai risultati, capisco lo scetticismo ma voglio essere giudicato in base al lavoro che faro’. Il mio sistema di gioco di partenza sara’ il 4 2 3 1 ma credo che sia importante soprattutto il principio di gioco non lo schema di base. Ho ancora tanto da imparare, ho voglia di studiare e di andare avanti, ho le spalle larghe per affrontare le difficolta’ di una piazza che conosco bene. Saluto con affetto Cazzaro'”
Montella: “Non e’ stata una scelta al risparmio, perche’ con questa decisione la societa’ si accolla due stipendi per ogni singolo tecnico esonerato.”
Nuovo staff tecnico: Triuzzi allenatore in seconda, Ciro Gallo preparatore atletico, Gianmarco Petrelli allenatore dei portieri.
PANARELLI: “Non risparmiate le critiche, l’importante che siano costruttive, tutti vogliamo vedere questa maglia in categorie superiori. Non ho mai nascosto di essere un tifoso ed in questa veste devo dire che abbiamo poca pazienza. Oggi io sono un allenatore di serie D, tutto l’ambiente e’ di serie A ma ora e’ costretto a girare sui campi della quarta serie.
Se riusciremo a dare un’inversione di tendenza unendoci con compattezza possiamo venirne fuori tutti insieme”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *