Home Cronaca PAURA: “RAID” DI INCAPPUCCIATI, VIOLENZA DURANTE LA GARA DI BASKET

PAURA: “RAID” DI INCAPPUCCIATI, VIOLENZA DURANTE LA GARA DI BASKET

PAURA: “RAID” DI INCAPPUCCIATI, VIOLENZA DURANTE LA GARA DI BASKET
0

Atto di di violenza in cui sarebbero stati protagonisti ignoti incappucciati. È quanto avvenuto nella serata di mercoledi a Monteroni vicino a Lecce mentre si svolgeva la partita di basket tra la formazione locale ed il Cus Ionico Taranto, valevole per il campionato di serie B di pallacanestro.
Lo riferisce l’ufficio stampa della società ionica, ecco quanto sarebbe avvenuto, vi proponiamo infatti uno stralcio del comunicato stampa inviato alle redazioni giornalistiche.
“Da registrare però un increscioso atto di violenza che si è verificato negli ultimi istanti di gioco quando un gruppo di teppisti incappucciati, non riconducibili al basket, è entrato nel Palazzetto degli Ulivi assalendo lo sparuto gruppo di tifosi rossoblu presenti sugli spalti, reo di qualche coro di troppo filocalcistico, per poi dileguarsi.” È quanto riporta la nota stampa del Cus che prosegue. “La partita poi è ripresa ugualmente per concludersi tra il disappunto e lo spavento generale anche dei tifosi casalinghi.”
Per la cronaca la gara (sfida diretta in chiave salvezza) si è conCLusa con la vittoria dei padroni di casa con il punteggio di 66 a 43.
Nella mattinata odierna è giunta la risposta da parte del sodalizio salentino. “la società Nuova Pallacanestro Monteroni – in una nota riportata sul proprio sito ufficiale – condanna gli eventi accaduti, sottolineando come tali soggetti, del tutto estranei ad entrambe le società e tifoserie, abbiano arrecato un danno ai colori monteronesi e tarantini, agli staff tecnici, ai giocatori, ai tifosi e allo sport tutto, con un comportamento fuori da ogni logica civile”. Il Cus Jonico Basket Taranto, al contempo, ringrazia la società salentina per la vicinanza mostrata sin da subito dal proprio presidente Luigi Messa nei confronti del “collega” Sergio Cosenza e di tutto lo staff, tecnico e dirigente, rossoblu presente al Palazzetto degli Ulivi e altresì stigmatizza l’episodio ma anche come la notizia è stata riportata da alcuni organi di stampa in rete, con conseguente ridda di commenti beceri dei “leoni da tastiera”.
La foto in evidenza inviata dal Cus Ionico è di A. Castellaneta.