PELILLO SPIEGA ASSENZA IN CONSIGLIO SU SOPRINTENZA

Con una lettera inviata al presidente del consiglio comunale di Taranto Pietro Bitetti, l’Onorevole Michele Pelillo spiega la sua assenza all’assise odierna in cui e’ stata approvata mozione per la Soprintendenza a Taranto: “Mi duole non poter partecipare all’incontro, impossibilitato perché impegnato, a Roma, con l’avvio della discussione, nella Commissione finanze, del decreto legge 18 del 2016, il cosiddetto “decreto sulle banche”, che tratta la riforma delle banche di credito cooperativo e misure fiscali per le procedure di crisi e la gestione collettiva del risparmio.

La prego vivamente di tenermi informato sugli esiti del confronto a Palazzo di Città, confermando che resto disponibile per una discussione sull’individuazione di possibili soluzioni alla questione Soprintendenza, con l’auspicio che ci possano essere altre occasioni d’incontro per esaminare la vicenda, delineare, insieme, cos’altro è possibile realizzare per il bene comune, nel segno del dialogo e del rispetto della nostra millenaria tradizione culturale e valorizzare, intanto, quanto fatto per Taranto, negli ultimi anni, dai governi regionale e nazionale.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *