“PIANO DELLE COSTE” A MASSAFRA, ECCO IL LAVORO SVOLTO (FOTO)

“Valorizzare e proiettare nel futuro”: questa l’essenza del Piano Comunale delle Coste in fase di redazione. Ieri sera, presso il Lido Impero di Chiatona, si è parlato degli strumenti di pianificazione e progettazione della fascia costiera, inserita all’interno del più ampio Piano Urbanistico Generale.
Il sindaco Fabrizio Quarto si è soffermato sui vari interventi compiuti, in venti mesi, in favore delle località balneari comunali come la sistemazione dell’importante toponomastica, la risoluzione di alcuni problemi legati ad “acqua e fogna”, la viabilità del sottopasso a Chiatona, il potenziamento del trasporto pubblico, il dragaggio del fiume Patemisco, il miglioramento della pulizia delle strade e della raccolta differenziata. “Questi – ha detto Quarto – sono gesti di attenzione che, in un periodo in cui la capienza delle casse comunali “determina scelte”, vanno rispettate e tenute in considerazione. Quarto ha evidenziato i punti principali sui quali si sta sviluppando la pianificazione del PUG e del Piano delle Coste: accessibilità alla costa e fruizione. E’ nostra intenzione – ha continuato il sindaco – valorizzare la fascia costiera con nuovi servizi in grado di creare fonti di lavoro come i lidi balneari, esercitando in tal modo una forza attrattiva per i numerosi imprenditori che oggi guardano allo sviluppo turistico altrove. Occorre intensificare la ricettività anche con la creazione di nuovi accessi e di un “porticciolo”. Solo con strumenti di pianificazione – ha concluso il sindaco – si possono ottenere buoni risultati. Inoltre, in sede regionale stiamo insistendo per essere inseriti tra i fruitori della “rigenerazione urbana”.
Il sindaco di Palagiano Domiziano Lasigna ha sottolineato la collaborazione con il Comune di Massafra per la risoluzione delle problematiche legate alla località balneare, parlando di una “Chiatona condivisa” e di come la soluzione alle varie problematiche arrivi comprendendo il problema e lavorando all’unisono per la sua soluzione.
Il prof. Nicola Martinelli, responsabile scientifico del Dicar del Politecnico di Bari e l’arch. Silvana Milella, del coordinamento scientifico Dicar, hanno mostrato il lavoro fatto per il Piano delle Coste con la perimetrazione dei contesti che andrà a riempire di contenuti il redigendo PUG, e di come sia cambiata l’idea della costa con una “spiaggia sostenibile”, da vivere e accessibile, salvaguardando sia l’aspetto “terrestre”, sia quello marino.
A fare gli onori di casa è stato il presidente del Comitato ProChiatona, Onofrio Ripoli, che ha presentato una “Chiatona in numeri”, con tutti i vari aspetti, auspicando uno “sviluppo possibile”.

Fonte Comunicato Stampa Comune di Massafra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *