POLIZIA LOCALE, ATTIVITÀ DI CONTROLLO DEL TERRITORIO E DI CONTRASTO ALL’ABUSIVISMO

La notte scorsa, a Mottola i ladri hanno tentato di forzare la saracinesca di una gioielleria del centro cittadino, con l’intento di svaligiarla.

I ladri venivano, però, sono stati sorpresi da una pattuglia dei Carabinieri, che, impegnata in servizi di prevenzione e repressione dei reati contro il patrimonio, si trovava di passaggio nel centro del paese.

Alla vista dei militari i cinque banditi, tutti con il volto coperto da passamontagna, hanno abbandonato sul posto un’autovettura BMW di grossa cilindrata, alla quale era stata abilmente bloccata la via di fuga con l’autoradio di servizio, dileguandosi a piedi tra i vicoli cittadini.

Subito avviate le ricerche, con l’ausilio di altre pattuglie provenienti dalle limitrofe Compagnie di Taranto e Castellaneta, ma con esito negativo.

Dai successivi accertamenti è emerso che l’auto utilizzata era stata rubqta in provincia di Bari il 10 febbraio scorso e che le targhe originali erano state coperte altre, rubate poco prima da un’ autovettura della stessa marca e modello che era in sosta nell’abitato di Mottola. Insomma si presume su tratti di ladri professionisti. All’interno del veicolo sono stati trovati e recuperati vari attrezzi da scasso nonché chiodi a quattro punte che sarebbero serviti per arrestare eventuali pattuglie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *