PRESENTATA 42^EDIZIONE DEL FESTIVAL DELLA VALLE D’ITRIA

“Martina Franca, con il suo festival è la quintessenza di ciò che fa Puglia nel Mondo.”
Così l’assessore all’industria turistica e culturale, Loredana Capone, intervenendo alla conferenza stampa, svolta presso la Presidenza della Regione Puglia, della 42esima edizione del Festival della Valle d’Itria, al via il prossimo 14 luglio al Palazzo Ducale di Martina Franca. È quanto riporta in un comunicato il sito ufficiale della Regione Puglia.
“Questa edizione, in particolare,- ha detto la Capone- racconta di come la storia della musica nel nostro paese non possa prescindere dal contributo dei musicisti pugliesi.
“La scelta della direzione artistica di dedicare a Giovanni Paisiello, nel bicentenario della nascita, questa edizione del festival e, nello stesso tempo, l’omaggio a Saverio Mercadante, rappresenta, in maniera sublime la capacità del festival, a quarantadue anni dalla sua fondazione, di essere dentro la storia e dentro lo spirito della Puglia.
“La vicenda artistica di questi due grandi musicisti è la rappresentazione più efficace del cosmopolitismo culturale di questa terra, ferma nelle sue nobili tradizioni ma aperta al mondo e al dialogo, da cui trae spunti e ispirazione ma anche opportunità.
“La maturità del festival si riscontra poi,- ha sottolineato Loredana Capone- nella sua capacità di costruire e rinnovare collaborazioni con altre prestigiose istituzioni culturali. La Fondazione Teatro San Carlo, non è soltanto un punto di riferimento della storia della musica a livello internazionale, è anche il simbolo di un sud senza complessi di inferiorità. Un sud in cui la Puglia si riconosce e ha un ruolo da protagonista.
“E infine la scelta di puntare sui giovani, sia nella individuazione degli artisti e sia nella formazione del pubblico.
“É una scelta che fa onore al festival e alla sua direzione artistica. Una scelta di fiducia nella musica, nel teatro e nell’arte ma anche in una terra, la Puglia, che attraverso il talento artistico ha costruito la grandezza del suo passato ma anche la sfida del presente e la scommessa del futuro.”
Nella foto di www.festivalleditria.it uno spettacolo delle passate edizioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *