PROCESSO MARICOMMI: PER DI GUARDO CHIESTI DODICI ANNI

3 arresti e 11 denunce a piede libero, questo il risultato di un servizio di controllo straordinario del territorio disposto negli ultimi giorni dalla Compagnia Carabinieri di Taranto e finalizzato alla prevenzione e repressione di reati in genere. Il Nucleo Operativo Radiomobile e le Stazioni dipendenti dalla Compagnia Carabinieri, nel corso di tale attività, hanno tratto in arresto, in esecuzione a ordini di carcerazione, emessi dall’Ufficio Esecuzione Penali della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Taranto, tre tarantini, due dei quali successivamente associati alla Casa Circondariale di Taranto:
• un 56enne per l’espiazione della pena di anni cinque, mesi due di reclusione, poiché riconosciuto colpevole di furto aggravato;
• un 44enne per l’espiazione della pena di anni due, mesi sette e ventisette giorni poiché riconosciuto colpevole di furto aggravato.
Ai domiciliari invece un 45enne condannato ad espiare mesi 6 anch’egli per furto aggravato.
Nel medesimo contesto, sono state denunciate in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria, 11 persone ritenute responsabili di diversi reati:
 n. 6 per violazione colposa dei doveri inerenti la custodia delle cose sottoposte a sequestro;
 n. 2 per minaccia;
 n. 1 per l’inosservanza dei provvedimenti dell’autorità;
 n. 1 per la violazione degli obblighi derivanti della Sorveglianza Speciale;
 n 1 per la violazione delle prescrizioni inerenti la misura cautelare;
Inoltre, sono stati segnalati alla competente Autorità amministrativa 9 soggetti quali assuntori di sostanze stupefacenti e nella circostanza sono stati sequestrati gr. 1 di cocaina, gr. 2 di eroina, 5,5 di hashish e gr. 4 di marijuana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *