Home Cronaca PROTESTA COMMERCIANTI, NO AI “CORDOLI” IN VIA CESARE BATTISTI

PROTESTA COMMERCIANTI, NO AI “CORDOLI” IN VIA CESARE BATTISTI

PROTESTA COMMERCIANTI, NO AI “CORDOLI” IN VIA CESARE BATTISTI
0

Dicono “no” alla realizzazione dei cosiddetti cordoli al centro della strada in Via Cesare Battisti. Hanno quindi protestato i commercianti della zona e sono scesi in strada in attesa di discutere il problema con chi di competenza. Per gli esercizi commerciali dell’importante arteria cittadina questi gradini che fungono da spartitraffico potrebbero rappresentare, secondo il parere degli stessi commercianti, un serio impedimento per le loro attività. Al fine di attirare l’attenzione sulla vicenda gli esercenti hanno manifestato in maniera civile. Intanto Confcommercio ha incontrato il presidente dell’Amat Walter Poggi ed il comandante della Polizia Locale Michele Matichecchia per individuare soluzioni

Stamane a Tre Carrare Solito all’apertura dei negozi, i commercianti a sorpresa si sono trovati davanti agli operai pronti a sezionare la carreggiata del primo km e mezzo di via Cesare Battisti.
“Ci si aspettava di aver raggiunto un intesa diversa – spiega Lelio Fanelli, presidente della delegazione Confcommercio-, non meno di sei giorni fa Confcommercio ha incontrato il comandante dei vigili urbani, Michele Matichecchia, e il presidente dell’Amat, Walter Poggi, per un confronto sulla mobilità, il trasporto urbano, i parcheggi. Una discussione serena, allargata, ampia su l’intera problematica. Avevamo chiesto che fosse intrapreso un percorso condiviso tra Amministrazione comunale, Azienda urbana di trasporto, ed Associazioni di categoria. Un percorso finalizzato a dare risposte ai vari bisogni del territorio, che sono quelli dei conducenti dei mezzi pubblici, dei residenti, dei commercianti, dei lavoratori, dei cittadini di passaggio. Confcommercio aveva chiesto – e su questo vi era condivisione- che il confronto potesse proseguire su più piani. Poiché ci era stato preannunciato che l’Amministrazione comunale intendeva proseguire il progetto di impianto dei cordoli in alcune strade a grande transito della città, avevamo concordato un aggiornamento del tavolo a dieci giorni, in modo tale da poter incontrare i commercianti ed elaborare nostre proposte da sottoporre all’attenzione dell’Amministrazione e, contemporaneamente, ottenere la disponibilità del sindaco Stefano a partecipare e coordinare i lavori. Disponibilità che, stante gli impegni del Sindaco legati alla approvazione del bilancio, non si è potuta confermare. In mattinata nel corso di un incontro con il capo di gabinetto, Licciardello, è stata nuovamente chiesto un incontro con il Sindaco. E’ evidente che le aspettative dei commercianti sono quelle di sospendere le attività di installazione dei cordoli in attesa di un confronto che porti a soluzioni condivise che evitino inutili conflitti ”
L’altra sera intanto dalla riunione dei commercianti di Via Cesare Battisti – riuniti presso la sede di Confcommercio- sono emerse alcune proposte , finalizzate ad offrire soluzioni alternative : adozione del disco orario in via Cesare Battisti, convenzioni agevolate per il parcheggio Icco per i lavoratori della zona, grattini-omaggio per la clientela dei negozi, e turnazioni variate per il personale addetto al controllo parcheggi.