ECCO IL NUOVO PULLMAN GRIFFATO TARANTO FC (LE FOTO)

Il Taranto come i grandi club ha il suo mezzo di trasporto personalizzato perla prima volta nella sua lunga storia calcistica. Da domani, in occasione della trasferta a Nardò, la squadra rossoblu viaggerà a bordo del nuovo autobus griffato Taranto FC. Sulla fiancata campeggia il marchio della società ionica che troviamo anche sulla parte posteriore del pullman, sullo sfondo bianco inoltre ci sono evidenti richiami ai colori sociali del club, appunto il rosso ed il blu. Il mezzo messo a disposizione dalla “Templari Travel” di Giuseppe Russo che sin dall’inizio della stagione agonistica in corso accompagna il Taranto quando gioca lontano dallo Iacovone.
La cerimonia ufficiale di consegna si è svolta nel pomeriggio di oggi (sabato 24 novembre) nell’atrio degli spogliatoi dello stadio tarantino. L’occasione è stata colta per la benedizione del nuovo autobus da parte di don Cosimo Bucci.
Un passo in avanti per il Taranto sotto l’aspetto dell’organizzazione e dell’immagine della gloriosa squadra di calcio.
Ai microfoni di Studio 100 il presidente Massimo Giove ha espresso tutta la sua felicità per questo evento: “È una cosa molto importante, sia in termini di sicurezza per i calciatori che di indipendenza per i movimenti della squadra. Stiamo continuando nella costruzione di questo Taranto e ci auguriamo di raggiungere maggiori traguardi di carattere professionistico!” Per augurare il nuovo atubus la società ha invitato i presenti a salire sul bus per assistere alla benedizione da parte del sacerdote, alla quale sono seguite alcune dichiarazioni della società.

Gino Montella: “Questo è un ulteriore sforzo fatto dalla dirigenza, dal presidente Massimo Giove in primis, e dal signor Russo della Templari, uno degli sponsor che ci accompagna in questo viaggio che ci auguriamo essere prolifico e che ci possa far raggiungere, anche attraverso questo mezzo, quello che tutti quanti sognamo e che per noi è diventata quasi un’ossessione. Questo è un ulteriore tassello che si aggiunge a una serie di idee che il presidente ha in serbo per la città di Taranto e penso che la città possa dire ‘grazie’ a questa persona che, da oggi, ci fa sentire più orgogliosi di essere tarantini; perchè quando ci presenteremo in una città con questo mezzo, portando il nome della città di Taranto e del Taranto Calcio, ci sentiremo orgogliosi. Per questo vi dico grazie e mi auguro che, tutti insieme, riusciremo a coronare un sogno.”

Giove: “Grazie a tutti voi per essere intervenuti oggi. Continuerò con il massimo impegno per cercare di realizzare questo sogno importante al quale tengo più di ogni altra persona tarantina. È una missione della mia vita, portare il Taranto via dalla serie D verso un palcoscenico migliore che tutti noi meritiamo, perchè il Taranto è di tutta la cittadinanza, e non solo di Massimo Giove.”

Giuseppe Russo: “Io avevo deciso di non stare più vicino al Taranto per delle esperienze che mi hanno disinnamorato dell’organizzazione del Taranto – ma mai della squadra. Sono poi però stato coinvolto prima dai fratelli Cardamone, poi da Massimo Giove e dal direttore Montella. Avevo chiesto un paio di mesi per avere un mezzo come volevo che fosse: non un pullman normale, ma un pullman d’impatto. Abbiamo aspettato ed è servito: guardate che autobus abbiamo. E come diceva prima Montella, quando gireremo nelle città tutti sapranno: è arrivato il Taranto. Non ci possono non vedere. Una sola cosa: Forza Taranto!”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *