RICAMBI AUTO DI DUBBIA PROVENIENZA, SCATTANO LE DENUNCE (FOTO)

I Carabinieri di Marina di Ginosa hanno denunciato in stato di libertà, per ricettazione, un 33enne di San Giorgio Ionico ed un 24enne di Roccaforzata, entrambi con precedenti specifici di polizia.
L’attività si inserisce in pianificati servizi di prevenzione e repressione disposti dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Taranto mirati a contrastare i reati commessi in ambito rurale. I militari, transitando lungo la SS 106 jonica, procedevano al controllo di un furgone Fiat Ducato; nel corso della verifica dei documenti, i due occupanti si mostravano inspiegabilmente nervosi, inducendo gli operanti ad approfondire i controlli sottoponendoli a perquisizione, dapprima personale e poi veicolare.
Nel corso delle operazioni, i Carabinieri rinvenivano, all’interno del furgone, numerose parti di autovetture consistenti in tre portelloni posteriori, quindici portiere, due ponti posteriori e ricambi vari, dei quali i due soggetti non sapevano giustificare la provenienza. Quanto rinvenuto veniva posto sotto sequestro e i due soggetti denunciati in stato di libertà, alla Procura della Repubblica del capoluogo jonico per il reato di ricettazione.
Sono in corso le indagini al fine di scoprire la provenienza della marce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *