Home Cronaca “ECCO COME FAREMO RINASCERE LA MASSERIA VACCARELLA”

“ECCO COME FAREMO RINASCERE LA MASSERIA VACCARELLA”

“ECCO COME FAREMO RINASCERE LA MASSERIA VACCARELLA”
0

Ambiente e turismo a braccetto per la promozione di Taranto. È questo il leit motiv delle iniziative presentate questa mattina in una conferenza stampa presso la sede dell’ACI di Taranto. Riuniti al tavolo ACI, WWF, ARPEC E ATT.

Pino Lessa: “L’Aci è riuscita ad avere in gestione una delle perle di Taranto. Siamo soddisfatti di quanto vi stiamo presentando. Taranto ha bisogno di iniziative positive che mirino a quella che è la sua vera vocazione, nel rispetto dell’ambiente. Ed è nell’ambiente che noi vogliamo agire. Per questo sono felice di annunciare alla città che a breve partiranno i lavori nella Masseria Vaccarella, ormai abbandonata da anni. Vogliamo renderla nuovamente agibile e viva e riconsegnarla a Taranto e ai tarantini. E per farlo ci siamo messi al lavoro tutti insieme. La Masseria Vaccarella è una delle cento masserie più belle del territorio jonico. Intendo portare al lustro di un tempo, questo centro di attenzione di tutte le categorie sociali. Oltre a far rivivere tutte le attività di un tempo, vale a dire quelle sportive, con le attrezzature e i campi in essere nella struttura (dal tennis, al calcetto, dalle bocce, al tiro con l’arco, alla piscina…), quelle enogastronomiche con la ristorazione in essere, quelle alberghiere, l’utilizzo dell’auditorium, attività ludiche (come discoteca e balera), il teatro, la musica e i concerti, ho predisposto che vengano avviate ulteriori iniziative. E per farlo mi avvalgo dell’aiuto di una serie di associazioni. È una bella impresa, ma insieme potremo farlo. Il mio obiettivo non è solo sociale, ma anche economico ed occupazionale. Infatti le miriadi di attività che si svolgeranno all’interno e all’esterno della Masseria, avranno bisogno di personale e così daremo anche il nostro piccolo contributo all’occupazione cittadina. Per questo motivo ho deciso che ospiterò gratuitamente tutte le associazioni che collaboreranno alla rinascita della struttura. La Masseria Vaccarella è il primo tassello della riqualificazione del meraviglioso Mar Piccolo, una risorsa fondamentale per Taranto. Abbiamo già stilato una serie di progetti che faranno parte di questo calendario. E siamo convinti che l’intera città ne beneficerà. Siamo aperti a qualsiasi tipo di proposta che possa essere di miglioramento per la Masseria e l’intero territorio: chiunque voglia collaborare o investire può iniziare con noi questo viaggio, ostico ma bellissimo. Siamo alla fase embrionale, ma a breve presenteremo nel dettaglio tutto ciò che faremo e sarà tutto dedicato ai giovani: intendiamo far si che la Vaccarella sia per loro un seconda casa”.

Fabio Millarte – presidente WWF Taranto: “Noi ci occuperemo prevalentemente degli interventi di ripristino e tutela del verde, educazione ambientale e promozione turistica ambientale con escursioni in bicicletta nel Mar Piccolo. Dalla Masseria Vaccarella partiranno tutte le attività legate all’eco museo e una rete di hotspot sul mar piccolo con Aviazione Militare, la palude LA VELA e Cimino.
Giovanni De Vincentiis – presidente ARPEC (Associazione Regionale Equestre Di Protezione Civile): “Sorveglianza dell’ambiente a cavallo e passeggiate finalizzate alla scoperta del patrimonio paesaggistico di Mar Piccolo: queste le nostre iniziative. La Masseria Vaccarella sarà il nostro quartier generale per vigilare su tutto il territorio e garantire sicurezza e difesa dell’ambiente”.
Irene Lamanna – Presidente ATT: “Gli attrattori turistici per il territorio sono uno delle fonti degli incoming per il turismo. Creare delle attrattive alternative, è un’opportunità in più per il nostro territorio. D’altronde il WWF da diversi anni si preoccupa di sviluppare e promuovere il turismo dell’ambiente e noi non potevamo non essere presenti”.
Al progetto aderiscono inoltre:

– l’Ass. Ludica “ETERNIA” che si occuperà di creare momenti di aggregazione per bambini, giovani e famiglie con attività laboratoriali di arte e realizzazione della biblioteca fantasy per ragazzi “Silmarillion”. Tra le attività principali giochi della tradizione e del passato, gioco da tavolo e gioco di ruolo e percorsi ludici ricreativi ripercorrendo la storia dalle nostre origini.

– L’I.I.S.S. ARCHIMEDE con un progetto laboratori territoriali MIUR coinvolgimento di studenti per formazione di innovazione tecnologica.

– L’ A.S.D. Cinofila Balto e Togo che si occuperà di educazione cinofila e allenamento finalizzato alla pratica sportiva dell’agility per i cani.

– LOVE UNIVERSITY: Progetto musicale a cura del produttore Francesco Grassi che allestirà sala prove e si occuperà dell’organizzazione eventi per i giovani.

– Il Maestro nazionale di tennis Francesco Romanazzi che proporrà la riattivazione pratica del tennis sui campi storici, un tempo palco di tornei internazionali.

Presente alla conferenza stampa del colonnello Giovanni Sebastio de I Lions club Taranto HOST.