RUBA IN UNA CASA MA VIENE RINTRACCIATO E ARRESTATO DAI CARABINIERI

I Carabinieri della Stazione di Crispiano hanno tratto in arresto, in flagranza del reato di furto in abitazione, un 29enne di Taranto.

Nella mattinata il predetto, unitamente ad un complice, dopo essere entrato all’interno di un’abitazione di quel centro, approfittando dell’assenza momentanea dell’anziana proprietaria, si è impossessato di un telefono cellulare e di vari monili in oro, dileguandosi, al termine dell’azione delittuosa, a bordo di un’autovettura.

Poco dopo, al rientro in casa, l’anziana donna, resasi conto del furto subito, ha chiamato i Carabinieri della locale Stazione, i quali, al termine del sopralluogo – finalizzato all’esaltazione di eventuali impronte o tracce utili – hanno escusso alcuni testimoni, che hanno fornito elementi utili all’identificazione di uno dei due autori.

L’uomo, rintracciato dagli operanti nei pressi della propria abitazione, è stato sottoposto a perquisizione personale e veicolare e all’interno dell’autovettura – la stessa utilizzata per commettere il furto – è stata rinvenuta parte della refurtiva, che, riconosciuta dall’avente diritto, è stata subito restituita alla vittima.

Pertanto, il 29enne, dopo le formalità di rito, su disposizione del P.M. di turno, d.ssa Giovanna CANNARILE, è stato arrestato e tradotto agli arresti domiciliari.

Sono in corso ulteriori accertamenti tesi ad identificare il complice del “topo di appartamento”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *