RUBA LEGNA E MINACCIA IL PROPRIETARIO

I Carabinieri della Stazione di Torricella hanno arrestato, in flagranza dei reati di rapina impropria aggravata, resistenza a P.U. e di attività di raccolta e trasporto rifiuti non autorizzata, un 68enne savese.

L’uomo, nella tarda mattinata di ieri, dopo aver scavalcato il muro di cinta di una abitazione rurale, ubicata nella marina di Torricella, si impossessava di circa due quintali di legna da ardere. Il 68enne però veniva sorpreso dal proprietario dell’abitazione, che lo invitava ad allontanarsi subito dal suo podere aggiungendo che in caso contrario avrebbe chiamato i Carabinieri. L’uomo però, incurante dell’avvertimento, minacciava la vittima con un bastone nel tentativo di guadagnare la fuga a bordo del suo Apecar carico di legna. Il proprietario avvertiva immediatamente i Carabinieri della Stazione di Torricella i quali, raccolta la testimonianza e la descrizione fornita dalla vittima, diramavano la nota di ricerca alla Centrale Operativa della Compagnia Carabinieri di Manduria, e, poco più tardi, con la collaborazione dei militari della Stazione di Sava, individuavano MICCOLI Vincenzo, a bordo del suo motocarro carico di legna, mentre transitava per le vie di Sava. Fermato e controllato, l’uomo tentava di opporre resistenza ma veniva tratto in arresto e condotto in caserma.

Lo stesso, dopo le formalità di rito, su disposizione del P.M. di turno presso la Procura della Repubblica di Taranto, veniva tradotto presso la Casa Circondariale del capoluogo jonico. Dovrà rispondere oltre che dei reati di rapina impropria aggravata e resistenza a Pubblico Ufficiale, anche di attività di raccolta e trasporto rifiuti non autorizzata, atteso che sul proprio apecar trasportava rifiuti ferrosi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *