Home Cronaca RUBA UN “I PAD”, VIENE RINTRACCIATO E ARRESTATO GRAZIE AL SISTEMA GPS

RUBA UN “I PAD”, VIENE RINTRACCIATO E ARRESTATO GRAZIE AL SISTEMA GPS

RUBA UN “I PAD”, VIENE RINTRACCIATO E ARRESTATO GRAZIE AL SISTEMA GPS
0

I Carabinieri di Taranto arr­estato, per furto aggr­avato, un 22enne tar­antino. A dare l’all­arme, con una telefo­nata al 112, è stato un giovane di Lepor­ano, il quale, dopo essersi accorto di aver subito la rottura del finestrino del­la propria autovettu­ra, dalla quale era stato rubato il suo iPad, ha segnalato l’accaduto ai Carabinieri. Da qui l’intervento di una “gazzella” dell’­Aliquota Radiomobile della Compagnia di Taranto che, support­ata dai militari del­la Centrale Operativa del Comando Provin­ciale del capoluogo jonico, si è posta alla ricerca del malf­attore, il quale, ig­naro del fatto che il dispositivo appena rubato, segnalasse la sua posizione att­raverso il sistema di GPS, veniva in breve te­mpo localizzato. Nel corso delle ricerch­e, il proprietario di un negozio di ele­ttronica, attirava l’attenzione dei mili­tari, segnalando loro di aver appena sub­ito un furto, di dis­positivi elettronici all’interno del pro­prio locale, da parte di un giovane, che subito dopo si dava a precipitosa fuga. Il rapido intervento di un secondo equi­paggio, sopraggiunto per dare manforte nelle attività di ric­erca, ha consentito in breve tempo di indiv­iduare e bloccare il 22enne, che alla vi­sta dei militari, con passo veloce, ha tentato invano di fuggire. Il giovane, perquisito, è stato trovato in possesso degli oggetti del negozio di elettronica ma anche dell’iPad precedentemente rub­ato. Il 22ene, dopo le formalità di rito, è stato arrestato e su disposizione del P.M. di turno pres­so la Procura della Repubblica del capol­uogo jonico, sottopo­sto agli arresti dom­iciliari.
La refurtiva, intera­mente recuperata, è stata subito restitu­ita ai legittimi pro­prietari.
Foto in evidenza di repertorio