Home Cronaca RUBANO AI BAMBINI, ASILO NEL MIRINO

RUBANO AI BAMBINI, ASILO NEL MIRINO

RUBANO AI BAMBINI, ASILO NEL MIRINO
0

Una struttura comunale che ospita oltre 40 bambini presa di mira due volte di seguito da probabili ricettatori da mercatino. Nonostante la doppia denuncia al dirigente della Pubblica Istruzione del Comune i Taranto, la porta è rimasta scassinata e pertanto i beni dell’asilo sono ancora a rischio.
I genitori chiedono un servizio di videosorveglianza e attenzione da parte dell’amministrazione.

Asilo nido “Fantasia” preso di mira per ben due volte di seguito dai ladri. Un furto ai danni di oltre 40 bambini che frequentano l’asilo comunale che a tutt’oggi è sprovvisto di sistemi di sicurezza o di vigilanza, ma soprattutto ha ancora una portafinestra rotta grazie all’irruzione maldestra.

I ladri che hanno probabilmente piazzato la refurtiva a basso costo ad un mercatino dell’usato o a particolari “clienti”, si sono intrufolati la notte tra sabato 30 e domenica 31 gennaio e quella del fine settimana successivo, ovvero sabato 6 e domenica 7 febbraio, accaparrandosi un omogenizzatore dal valore di mille euro (strumento fondamentale per preparare i pasti dei più piccoli) insieme a coltelli da macellaio, pentoloni in acciaio e altro pentolame in genere, pelapatate, accendigas, bilancia, multipresa e riduttori, spillatrici, tirapunte, forbici, materiale di cancelleria e ancora mestoli, posate, forchettone, palette, coppe di vetro, un orologio da parete e uno stereo.

Materiale all’apparenza poco rilevante. In realtà fondamentale per il personale di cucina che non aveva gli strumenti per preparare i pasti nei giorni successivi al furto e che ha dovuto recuperare attrezzatura di fortuna e personale per tenere aperto l’asilo. Lo stesso è valso per le maestre rimaste senza il materiale necessario per le attività. La cosa che più infastidisce i genitori e gli operatori dell’asilo è la violazione delle aule e degli ambienti frequentati da bambini. Ambienti prontamente disinfettati dal personale delle pulizie appena resisi conto di quanto era accaduto.

Il rammarico dei genitori dei bambini che frequentano l’asilo Fantasia è che, nonostante la struttura sia una delle più popolose di tutti gli asili comunali, non sia dotato di porte sicure o di allarme. L’asilo in via Lago di Misurina si trova in una zona un po’ nascosta e pertanto facile preda di malviventi. Un allarme o un servizio di videosorveglianza, secondo i genitori e gli operatori, sarebbero l’ideale per scongiurare altri assalti da probabili ricettatori da mercatino dell’usato e soprattutto costerebbe alle tasche dei contribuenti e del Comune meno di quanto costa riacquistare tutto ciò che viene rubato. Nell’asilo ci sono elettrodomestici che sono custoditi in una zona più protetta, ma per questo non utilizzati. Tutto per non arrecare alle casse comunali altri problemi. Ma a quanto pare per il dirigente della Pubblica Istruzione del Comune i Taranto i furti perpetrati ai danni di bambini e operatori sembra non essere un problema, nonostante le due segnalazioni inviate dalla direttrice tempestivamente al primo e al secondo furto. In tutto questo la porta scassinata è ancora aperta per consentire un nuovo tour negli ambienti indifesi dell’asilo e di rubare ancora.

Inoltre la “banda del mercatino” potrebbe aver preso di mira anche le altre strutture comunali e proseguire il giro di furti (potrebbero prendere di mira i giocattoli dei bambini…) e far lievitare il danno per le casse comunali. Pertanto chi ha competenza in merito, deve trovare – in tempi stretti – una soluzione efficace (l.d’and)