ECCO COME SEGNALAVANO GLI APPARTAMENTI DA SVALIGIARE (FOTO)

Furti in appartamento: La Polizia di Stato rintraccia ed arresta un cittadino georgiano
L’uomo è considerato far parte di una banda di ladri d’appartamento
Nella tarda mattina di giovedì scorso, personale della Squadra Mobile in collaborazione con i colleghi della Questura di Bari hanno rintracciato ed arrestato un 40enne di nazionalità georgiana.
L’uomo destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere è stato sorpreso e fermato mentre a Bari, in Piazza Aldo Moro, si intratteneva a chiacchierare con altri connazionali.
Il cittadino georgiano è ritenuto responsabile in concorso con altri due connazionali, ancora attivamente ricercati, di numerosi furti in appartamento in tutto il territorio pugliese.
Le indagini sono partite lo scorso febbraio, dopo un loro tentativo di furto non andato a buon fine in quanto i proprietari dell’appartamento preso di mira erano in casa.
Nel frangente il denunciante era riuscito a fotografare in modo chiaro uno dei tre ladri ed a segnalare la targa dell’auto a bordo della quale erano poi fuggiti.
Gli investigatori raccolti i primi importanti elementi sono riusciti ad individuare i tre cittadini georgiani, domiciliati abitualmente a Bari e presenti nelle banche dati delle forze di polizia con numerosi “alias”.
Nel proseguio delle indagini i tre sono stati pedinati per mesi controllando i loro movimenti lungo l’intero territorio pugliese ed accertando anche loro “modus operandi”.
La banda, infatti, abitualmente dopo i preventivi sopralluoghi, collocava delle fascette di plastica sotto la porta d’ingresso dell’appartamento da svaligiare.
In tal modo, controllando successivamente la posizione delle fascette inserite sotto la porta, riusciva monitorare con oculatezza i movimenti di chi ci abitava ed a regolarsi di conseguenza per poi entrare in azione.
Il gruppo criminale è considerato l’autore di almeno quattro furti compiuti in altrettanti comuni pugliesi.
Nel corso degli accertamenti sono stati anche recuperati in varie circostanze numerosi attrezzi atti allo scasso, una cassaforte rubata in un appartamento e copiosa refurtiva.
Il 40enne georgiano, fermato a Bari è stato così accompagnato presso la Questura di Taranto e dopo le formalità di rito associato presso la locale Casa Circondariale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *