Home Altro I SEGRETARI CITTADINO E PROVINCIALE DEL PD STIGMATIZZANO LA PRESA DI POSIZIONE DI ILVA IN A.S.

I SEGRETARI CITTADINO E PROVINCIALE DEL PD STIGMATIZZANO LA PRESA DI POSIZIONE DI ILVA IN A.S.

I SEGRETARI CITTADINO E PROVINCIALE DEL PD STIGMATIZZANO LA PRESA DI POSIZIONE DI ILVA IN A.S.
0

Vincenzo Di Gregorio e Giampiero Mancarelli, rispettivamente segretari cittadino e provinciale del Partito Democratico di Taranto, con un comunicato stampa stigmatizzano la presa di posizione di Ilva in A.S. in merito all’ordinanza del sindaco Rinaldo Melucci.
“Sconcertante la posizione dei commissari che invece di collaborare e richiedere, senza indugio, anch’essi le motivazioni degli ultimi accadimenti olfattivi che hanno inondato la città di Taranto, con tracotanza assoluta – si legge nella nota a firma dei segretari del PD ionico – si permettono di contestare un provvedimento che ha lo scopo, innanzitutto, di chiarire una volta per tutte e finalmente la situazione ambientale tarantina.
Il Sindaco Melucci bene ha fatto in questo contesto a chiedere con atti amministrativi a tutti gli enti preposti chiarezza e trasparenza sulle vicende che preoccupano la comunità tarantina.
Il silenzio alcune volte è d’oro e in questo caso sarebbe stato l’unico modo dignitoso con cui approcciarsi verso una situazione così delicata e per certi versi insostenibile da parte dei commissari. Anzi, – continua il comunicato – questa diventa l’occasione per rappresentare con forza e chiarezza la inadeguatezza dei tre commissari che ad oggi hanno brillato per la loro assoluta inconsistenza. Basta pensare alle risorse bloccate, come i 30 milioni per le famiglie disagiate di Taranto, da diversi anni fermi nelle casse di Ilva in A.S., che oggi riesce anche a polemizzare con l’istituzione più vicina ai cittadini che sta cercando di salvaguardare la salute e i diritti di questa città.
È arrivato – concludono Di Gregorio e Mancarelli – il momento che per dignità questi commissari lascino il passo e, in mancanza, che il Governo valuti senza indugio la loro sostituzione al fine di rilanciare la funzione di Ilva in A.S. in collaborazione con il Comune di Taranto”.