L’AUTORITÀ GIUDIZIARIA SEQUESTRA LA GRU E L’ AREA DEL CROLLO

Taranto, 11 luglio 2019 – A seguito del tragico incidente avvenuto ieri sera presso il quarto sporgente del porto di Taranto in concessione ad ArcelorMittal Italia, quando la gru DM5 è caduta in mare, l’azienda conferma che il collega che operava sulla gru è ancora disperso.
Come ArcelorMittal Italia rivolgiamo i nostri pensieri e le nostre preghiere a lui, alla sua famiglia e a tutti i colleghi.
In linea con le procedure che normalmente partono dopo un incidente di questo tipo, l’Autorità Giudiziaria ha posto sotto sequestro l’area e le gru.
Stiamo collaborando con le Autorità e i soccorritori e siamo in contatto con la famiglia e i colleghi, cui stiamo fornendo tutto il supporto possibile.
Le indagini per determinare la causa esatta della caduta della gru sono in corso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *